Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Elezioni politiche e regionali (Lazio e Lombardia) 24-25 febbraio 2013 assenze consentite

Elezioni politiche e regionali (Lazio e Lombardia) 24-25 febbraio 2013 assenze consentite

Argomenti trattati: Diritti sindacali,
Personale della scuola: le assenze previste per le prossime elezioni politiche e regionali (per le sole regioni Lazio e Lombardia) del 24 e 25 febbraio 2013

Elezioni politiche e regionali (Lazio e Lombardia) 24-25 febbraio 2013: assenze consentite

A seguito di numerose richieste pervenute, si riportano, di seguito, le assenze previste per le prossime elezioni politiche e regionali (per le sole regioni Lazio e Lombardia) del 24 e 25 febbraio 2013.

 

 

Ø  PERSONALE DELLA SCUOLA CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO

 

CAMPAGNA ELETTORALE PER CANDIDATI ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE, POLITICHE O EUROPEE

FONTI: CM n. 369 del 12/12/95 e CM n. 180 del 9/5/96.

DIRITTO: Giorni 3 di permesso.

Il personale docente può fruire anche dei 6 gg. lavorativi di ferie previsti dall’art. 13, co. 9, così come richiamato dal successivo art. 15, co. 2, del C.C.N.L. 29/11/07.

In aggiunta: aspettativa per motivi di famiglia.

Trattamento economico: Retribuzione intera. Sono escluse le indennità previste per prestazioni di attività aggiuntive e di quelle che non siano corrisposte per 12 mensilità.

Senza retribuzione l’aspettativa per motivi di famiglia in aggiunta.

Effetti: Utile a tutti gli effetti tranne che per il periodo di prova.

Non utile a nessun effetto l’aspettativa senza retribuzione. è possibile il riscatto.

 

 

PER ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO

FONTI: Art. 13, DPR n. 223/89; D.M. 5/3/92; Circ. n. 23 del 10/3/92 Rag. Gen. Stato/IGOP riportata nella C.M. n. 90 del 25/3/92.

DIRITTO: I limiti di tempo comprensivi del viaggio di andata e ritorno sono: 1 gg. per distanze comprese tra Km. 350 e 700; 2 gg. per distanze superiori a Km. 700 o per spostamenti da isole (Sicilia esclusa).

TRATTAMENTO ECONOMICO: Retribuzione intera.

Sono escluse le indennità previste per prestazioni di attività aggiuntive e di quelle che non siano corrisposte per 12 mensilità.

Effetti

Utile a tutti gli effetti tranne che per il periodo di prova.

 

NOTE

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI AEREI, FERROVIARI, VIA MARE ED AUTOSTRADALI – CIRCOLARE MINISTERO INTERNO n. 20 del 13/4/12.

Si riportano, di seguito, gli aspetti salienti della stessa:

 

MEZZO AEREO

È prevista per gli elettori una agevolazione di viaggio nella misura del 40 per cento, per l'acquisto di un biglietto aereo di andata alla sede elettorale di iscrizione e ritorno, per i viaggi aerei effettuati sul territorio nazionale. L'importo massimo rimborsabile non può essere superiore a 40.00 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore.

La compagnia Alitalia applicherà le agevolazioni su tutti i voli nazionali Alitalia e Air One per le classi di prenotazione Y, B, M, H, K, V, T, N, S, Q, X.

Le agevolazioni si applicheranno solo ai biglietti rilasciati per viaggi di andata e ritorno.

L'elettore dovrà presentare al check-in e/o all'imbarco la tessera elettorale o, in mancanza di essa, per il solo viaggio di andata, una dichiarazione sostitutiva ai sensi degli articoli 46 e 48 del T.U . n. 445/2000; al ritorno l'elettore dovrà comunque esibire la tessera elettorale regolarmente vidimata dal seggio elettorale recante la data di votazione.

I documenti di viaggio hanno un periodo di validità di sette giorni antecedenti la data della consultazione e sino a sette giorni successivi alla data di chiusura delle operazioni di votazione.

Per ulteriori informazioni gli elettori interessati potranno rivolgersi direttamente alla predetta società Alitalia.

 

VIAGGI FERROVIARI

a) Elettori residenti in Italia

Vengono rilasciati biglietti ferroviari nominativi di seconda classe, di andata e ritorno, con applicazione della riduzione del 60% sulle tariffe regionali n. 39 e regionali con applicazione sovraregionale (39/AS) e del 70% sul prezzo Base previsto per tutti gli altri treni del servizio nazionale (Alta Velocità Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, Eurostar Italia, Intercity, Intercity notte ed Espressi) e per il servizio cuccette.

L'agevolazione non è valida in prima classe, nei livelli di servizio Executive, Business e Premium, nei servizi vagone letto, nelle vetture Excelsior, nei salottini nonché su tutti i servizi accessori (ristorazione, etc .... ).

Lo sconto previsto non è cumulabile con altre riduzioni e/o promozioni, ad eccezione delle agevolazioni previste a favore dei ciechi, mutilati ed invalidi di guerra o per servizio e dei possessori di Carla Blu, che mantengono comunque il diritto all'agevolazione del viaggio per l'accompagnatore.

I biglietti con le riduzioni di cui sopra sono rilasciati dietro esibizione della tessera elettorale e di un documento d'identità. Unicamente per il viaggio di andata, è ammessa l'autocertificazione, che deve essere presentata esclusivamente al personale di biglietteria.

Per il viaggio di ritorno, in ogni caso, è necessaria anche la timbratura apposta dal seggio elettorale sulla tessera elettorale.

II viaggiatore deve sempre esibire, oltre ai documenti di cui sopra, anche i biglietti relativi al viaggio sia di andata che di ritorno.

Il periodo di utilizzazione dei biglietti è di venti giorni. Tale periodo decorre, per il viaggio di andata, dal decimo giorno antecedente l'ultimo giorno di votazione (questo compreso) e per il viaggio di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo all'ultimo giorno di votazione (quest'ultimo escluso).

In ogni caso, il viaggio di andata deve essere completato entro l'orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può aver inizio se non dopo l'apertura del seggio elettorale.

 

b) Elettori residenti all'estero

Per i Treni Italia - Svizzera ed Italia - Austria è prevista, a favore degli elettori, l'emissione di un biglietto a tariffa Italian Elector (viaggi internazionali da/per l’ltalia) con riduzione, sul percorso Trenitalia, del 70% sulla tariffa Adult/Standard.

Sono esclusi dalla agevolazione i servizi vagone letto e VL DeLuxe, nonché i servizi accessori (bici al seguito, etc .... ).

Sui treni delle Società Elipsos (Spagna-Italia) e Trans Veolia Transdev (Italia-Francia) non viene riconosciuta la predetta agevolazione.

Per i Treni Germania Notte (treni diretti notturni che collegano Germania e Italia), nel caso di acquisto presso stazioni ed agenzie delle Ferrovie tedesche, viene rilasciato:

- per il percorso estero un biglietto a data aperta, a tariffa chilometrica (senza sconto elettori), più l'eventuale supplemento letto o cuccetta;

- per il percorso italiano viene emesso dal personale di bordo Trenitalia, su presentazione dei documenti elettorali, un biglietto di andata e ritorno con applicazione delle condizioni previste per i viaggi in servizio interno.

- per il viaggio di ritorno in Germania previa esibizione della tessera elettorale recante l'attestazione di avvenuta votazione, e, a condizione che venga comprovata la residenza all'estero, l'eIettore deve acquistare presso le biglietterie o le agenzie il biglietto internazionale a prezzo "Italian Elector" per una delle stazioni estere servite dal treno internazionale, ottenendo il rimborso integrale del biglietto rilasciato in treno per il ritorno.

Per il viaggio di proseguimento da una delle stazioni di fermata del treno internazionale alla sede del seggio elettorale, se effettuato:

a) con un treno a prezzo di mercato con assegnazione contestuale del posto (IC, ICN, FS, ES, AV e servizi cuccetta), viene rilasciato all'estero un biglietto a tariffa “ltalian Elector" da una delle stazioni italiane servite dal treno internazionale fino alla stazione sede del comune elettorale e viceversa;

b) con un treno senza assegnazione contestuale del posto (Regionale) il biglietto di A/R per elettori, con applicazione delle riduzioni previste in servizio nazionale, deve essere acquistato in Italia presso le biglietterie ed agenzie di viaggio.

L'agevolazione è applicata su presentazione, oltre che di un documento d'identità, anche della tessera elettorale o della cartolina -avviso o della dichiarazione dell'Autorità consolare italiana attestante che il connazionale, titolare della dichiarazione stessa, si reca in Italia per esercitare il diritto di voto, con indicazione dell'agevolazione di viaggio spettante. Per questi elettori non è prevista la possibilità di produrre l'autocertificazione in luogo della tessera elettorale.

Per quanto riguarda il periodo di utilizzazione dei biglietti, il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima dell'apertura del seggio e quello di ritorno al massimo un mese dopo la chiusura del seggio.

In ogni caso, il viaggio di andata deve essere completato entro l'orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può avere inizio se non dopo l'apertura del seggio elettorale.

In occasione del viaggio di ritorno l'elettore deve esibire, oltre al documento di identità, la tessera elettorale regolarmente vidimata col bollo della sezione e la data di votazione o, in mancanza di essa, un'apposita dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio che attesti l'avvenuta votazione.

Il viaggiatore deve inoltre sempre esibire, oltre ai documenti di cui sopra, anche i biglietti relativi al viaggio sia di andata che di ritorno.

 

VIAGGI VIA MARE

Le società di navigazione concessionarie appartenenti al Gruppo Tirrenia (Tirrenia, Caremar, Siremar, Toremar e Saremar) applicheranno nell'ambito nazionale, le consuete agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall'estero che dovranno raggiungere il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, per poter esercitare il diritto di voto.

In particolare:

- a tali elettori verrà applicata di norma la tariffa con riduzione del 60% sulla "tariffa ordinaria";

- nel caso in cui gli elettori abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la “tariffa residenti”, tranne che la "tariffa elettori” risulti più vantaggiosa.

L'agevolazione, che si applica in prima e seconda classe (poltrone, cabine, passaggio ponte), ha un periodo complessivo di validità di venti giorni e viene accordata dietro presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro della sezione.

 

AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI

Gli elettori italiani residenti all'estero, che intendano rientrare in Italia per esercitare il diritto di voto ed usufruire delle agevolazioni di che trattasi, dovranno esibire, in occasione del viaggio di andata, direttamente presso il casello autostradale, idonea documentazione elettorale e un documento di riconoscimento, e, al ritorno, la tessera elettorale personale munita del bollo della sezione presso la quale hanno votato.

 

 

PER ADEMPIERE A FUNZIONI COMPONENTE SEGGIO ELETTORALE

FONTI: Art. 1, D.P.R. n. 361/57; L. n. 53 del 21/3/90; Art. 1, L. n. 69 del 29/1/92.

DIRITTO: Giorni occorrenti, con diritto a riposi compensativi per i giorni festivi o non lavorativi eventualmente compresi nel periodo di svolgimento delle operazioni elettorali.

Sono escluse le indennità previste per prestazioni di attività aggiuntive e di quelle che non siano corrisposte per 12 mensilità.

Trattamento economico: Retribuzione intera.

Effetti: Utile a tutti gli effetti tranne che per il periodo di prova.

 

 

Ø  PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER L’INTERO ANNO SCOLASTICO O FINO AL TERMINE DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE

 

CAMPAGNA ELETTORALE PER CANDIDATI ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE, POLITICHE O EUROPEE

FONTI : CM n. 369 del 12/12/95 e CM n. 180 del 9/5/96.

DIRITTO: Giorni 6 di permesso a cui può aggiungersi, per il personale docente, un periodo non superiore a gg. 6 lavorativi di ferie di cui all’art. 13, co. 9, CCNL 29/11/07 per espresso richiamo del successivo art. 19, co. 1.

In aggiunta aspettativa per motivi di famiglia.

Trattamento economico: senza retribuzione i 6 giorni i permesso; con retribuzione 6 giorni di ferie.

Senza retribuzione l’aspettativa per motivi di famiglia.

Effetti: utile a tutti gli effetti periodo retribuito. Non utili i periodi senza retribuzione.

 

ESERCIZIO DIRITTO DI VOTO

FONTI: D.P.R. 223/89 Art. 13, D.M. 5/3/92; Circ. n. 23 del 10/3/92 Rag. Gen. Stato/IGOP riportata nella C.M. n. 90 del 25/3/92.

DIRITTO: Limiti di tempo comprensivi del viaggio di andata e ritorno: gg. 1 per distanze comprese tra 350 e 700 Km.; gg. 2 per distanze superiori a Km. 700 o per spostamenti da isole (Sicilia esclusa).

Trattamento economico

Retribuzione: nessuna.

Effetti: interrompe la maturazione dell’anzianità di servizio a tutti gli effetti.

 

NOTE

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI AEREI, FERROVIARI, VIA MARE ED AUTOSTRADALI – CIRCOLARE MINISTERO INTERNO n. 20 del 13/4/12.

Si riportano, di seguito, gli aspetti salienti della stessa:

 

MEZZO AEREO

È prevista per gli elettori una agevolazione di viaggio nella misura del 40 per cento, per l'acquisto di un biglietto aereo di andata alla sede elettorale di iscrizione e ritorno, per i viaggi aerei effettuati sul territorio nazionale. L'importo massimo rimborsabile non può essere superiore a 40.00 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore.

La compagnia Alitalia applicherà le agevolazioni su tutti i voli nazionali Alitalia e Air One per le classi di prenotazione Y, B, M, H, K, V, T, N, S, Q, X.

Le agevolazioni si applicheranno solo ai biglietti rilasciati per viaggi di andata e ritorno.

L'elettore dovrà presentare al check-in e/o all'imbarco la tessera elettorale o, in mancanza di essa, per il solo viaggio di andata, una dichiarazione sostitutiva ai sensi degli articoli 46 e 48 del T.U. n. 445/2000; al ritorno l'elettore dovrà comunque esibire la tessera elettorale regolarmente vidimata dal seggio elettorale recante la data di votazione.

I documenti di viaggio hanno un periodo di validità di sette giorni antecedenti la data della consultazione e sino a sette giorni successivi alla data di chiusura delle operazioni di votazione.

Per ulteriori informazioni gli elettori interessati potranno rivolgersi direttamente alla predetta società Alitalia.

 

VIAGGI FERROVIARI

a) Elettori residenti in Italia

Vengono rilasciati biglietti ferroviari nominativi di seconda classe, di andata e ritorno, con applicazione della riduzione del 60% sulle tariffe regionali n. 39 e regionali con applicazione sovraregionale (39/AS) e del 70% sul prezzo Base previsto per tutti gli altri treni del servizio nazionale (Alta Velocità Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, Eurostar Italia, Intercity, Intercity notte ed Espressi) e per il servizio cuccette.

L'agevolazione non è valida in prima classe, nei livelli di servizio Executive, Business e Premium, nei servizi vagone letto, nelle vetture Excelsior, nei salottini nonché su tutti i servizi accessori (ristorazione, etc.... ).

Lo sconto previsto non è cumulabile con altre riduzioni e/o promozioni, ad eccezione delle agevolazioni previste a favore dei ciechi, mutilati ed invalidi di guerra o per servizio e dei possessori di Carla Blu, che mantengono comunque il diritto all'agevolazione del viaggio per l'accompagnatore.

I biglietti con le riduzioni di cui sopra sono rilasciati dietro esibizione della tessera elettorale e di un documento d'identità. Unicamente per il viaggio di andata, è ammessa l'autocertificazione, che deve essere presentata esclusivamente al personale di biglietteria.

Per il viaggio di ritorno, in ogni caso, è necessaria anche la timbratura apposta dal seggio elettorale sulla tessera elettorale.

II viaggiatore deve sempre esibire, oltre ai documenti di cui sopra, anche i biglietti relativi al viaggio sia di andata che di ritorno.

Il periodo di utilizzazione dei biglietti è di venti giorni. Tale periodo decorre, per il viaggio di andata, dal decimo giorno antecedente l'ultimo giorno di votazione (questo compreso) e per il viaggio di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo all'ultimo giorno di votazione (quest'ultimo escluso).

In ogni caso, il viaggio di andata deve essere completato entro l'orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può aver inizio se non dopo l'apertura del seggio elettorale.

 

b) Elettori residenti all'estero

Per i Treni Italia - Svizzera ed Italia - Austria è prevista, a favore degli elettori, l'emissione di un biglietto a tariffa Italian Elector (viaggi internazionali da/per l’Italia) con riduzione, sul percorso Trenitalia, del 70% sulla tariffa Adult/Standard.

Sono esclusi dalla agevolazione i servizi vagone letto e VL DeLuxe, nonché i servizi accessori (bici al seguito, etc .... ).

Sui treni delle Società Elipsos (Spagna-Italia) e Trans Veolia Transdev (Italia-Francia) non viene riconosciuta la predetta agevolazione.

Per i Treni Germania Notte (treni diretti notturni che collegano Germania e Italia), nel caso di acquisto presso stazioni ed agenzie delle Ferrovie tedesche, viene rilasciato:

- per il percorso estero un biglietto a data aperta, a tariffa chilometrica (senza sconto elettori), più l'eventuale supplemento letto o cuccetta;

- per il percorso italiano viene emesso dal personale di bordo Trenitalia, su presentazione dei documenti elettorali, un biglietto di andata e ritorno con applicazione delle condizioni previste per i viaggi in servizio interno.

- per il viaggio di ritorno in Germania previa esibizione della tessera elettorale recante l'attestazione di avvenuta votazione, e, a condizione che venga comprovata la residenza all'estero, l'eIettore deve acquistare presso le biglietterie o le agenzie il biglietto internazionale a prezzo "Italian Elector" per una delle stazioni estere servite dal treno internazionale, ottenendo il rimborso integrale del biglietto rilasciato in treno per il ritorno.

Per il viaggio di proseguimento da una delle stazioni di fermata del treno internazionale alla sede del seggio elettorale, se effettuato:

a) con un treno a prezzo di mercato con assegnazione contestuale del posto (IC, ICN, FS, ES, AV e servizi cuccetta), viene rilasciato all'estero un biglietto a tariffa “ltalian Elector" da una delle stazioni italiane servite dal treno internazionale fino alla stazione sede del comune elettorale e viceversa;

b) con un treno senza assegnazione contestuale del posto (Regionale) il biglietto di A/R per elettori, con applicazione delle riduzioni previste in servizio nazionale, deve essere acquistato in Italia presso le biglietterie ed agenzie di viaggio.

L'agevolazione è applicata su presentazione, oltre che di un documento d'identità, anche della tessera elettorale o della cartolina-avviso o della dichiarazione dell'Autorità consolare italiana attestante che il connazionale, titolare della dichiarazione stessa, si reca in Italia per esercitare il diritto di voto, con indicazione dell'agevolazione di viaggio spettante. Per questi elettori non è prevista la possibilità di produrre l'autocertificazione in luogo della tessera elettorale.

Per quanto riguarda il periodo di utilizzazione dei biglietti, il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima dell'apertura del seggio e quello di ritorno al massimo un mese dopo la chiusura del seggio.

In ogni caso, il viaggio di andata deve essere completato entro l'orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può avere inizio se non dopo l'apertura del seggio elettorale.

In occasione del viaggio di ritorno l'elettore deve esibire, oltre al documento di identità, la tessera elettorale regolarmente vidimata col bollo della sezione e la data di votazione o, in mancanza di essa, un'apposita dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio che attesti l'avvenuta votazione.

Il viaggiatore deve inoltre sempre esibire, oltre ai documenti di cui sopra, anche i biglietti relativi al viaggio sia di andata che di ritorno.

 

VIAGGI VIA MARE

Le società di navigazione concessionarie appartenenti al Gruppo Tirrenia (Tirrenia, Caremar, Siremar, Toremar e Saremar) applicheranno nell'ambito nazionale, le consuete agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall'estero che dovranno raggiungere il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, per poter esercitare il diritto di voto.

In particolare:

- a tali elettori verrà applicata di norma la tariffa con riduzione del 60% sulla "tariffa ordinaria";

- nel caso in cui gli elettori abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la “tariffa residenti”, tranne che la "tariffa elettori” risulti più vantaggiosa.

L'agevolazione, che si applica in prima e seconda classe (poltrone, cabine, passaggio ponte), ha un periodo complessivo di validità di venti giorni e viene accordata dietro presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro della sezione.

 

AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI

Gli elettori italiani residenti all'estero, che intendano rientrare in Italia per esercitare il diritto di voto ed usufruire delle agevolazioni di che trattasi, dovranno esibire, in occasione del viaggio di andata, direttamente presso il casello autostradale, idonea documentazione elettorale e un documento di riconoscimento, e, al ritorno, la tessera elettorale personale munita del bollo della sezione presso la quale hanno votato.

 

 

Scadenze di: gennaio 2023