Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Grande partecipazione dei lavoratori dell'Istat allo sciopero

Grande partecipazione dei lavoratori dell'Istat allo sciopero

Un segno evidente che le motivazioni che hanno spinto il personale alla protesta sono tangibili e reali - afferma Elvira Serafini, Segretario generale dello Snals-Confsal - e che la battaglia per la salvaguardia di una statistica pubblica indipendente è centrale e riguarda tutto il Paese

                                      Roma, 21 giugno 2022

 

GRANDE PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI DELL’ISTAT ALLO SCIOPERO

 

Lo sciopero nazionale dell’Istat, svoltosi ieri, ha avuto una partecipazione altissima. I dati provvisori indicano un’adesione tra ricercatori, tecnologi, tecnici e amministrativi che sfiora il 69%.

“Un segno evidente che le motivazioni che hanno spinto il personale alla protesta sono tangibili e reali - afferma Elvira Serafini, Segretario generale dello Snals-Confsal – e che la battaglia per la salvaguardia di una statistica pubblica indipendente è centrale e riguarda tutto il Paese. La privatizzazione dei servizi informatici dell'Istat rappresenta una minaccia per la credibilità e la qualità della statistica ufficiale in Italia e rischia di compromettere l'efficienza dell'ente”.

“Pertanto chiediamo al Governo un ripensamento sul progetto 3-I e un rilancio dell’Istat con risorse aggiuntive, quelle che sono mancate nella Legge di bilancio -prosegue Serafini”.

“Siamo e saremo al fianco dei lavoratori che, scioperando anche davanti a Palazzo Vidoni, hanno chiesto garanzie precise a tutela della funzione informatica e della produzione statistica, nonché del personale coinvolto in tali processi”.

 

Scadenze di: agosto 2022