Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Informativa O.M. sull'aggiornamento delle GPS e delle GI e conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo

Informativa O.M. sull'aggiornamento delle GPS e delle GI e conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo

Lo Snals-Confsal, alla luce degli innumerevoli problemi riscontrati a seguito dell'aggiornamento delle GPS/2020, ha chiesto di risolvere i tanti casi degli aspiranti che attualmente hanno il punteggio non allineato ai decreti di rettifica del punteggio emanati dalle Istituzioni scolastiche

In data 5 aprile si è svolto l’incontro di informativa sulla bozza dell’Ordinanza Ministeriale per l’aggiornamento delle GPS e di Istituto.

Per l’amministrazione era presente il Dott. Filippo Serra che ha annunciato, nelle more della conclusione dell’iter di approvazione del nuovo regolamento per le GPS, che le graduatorie avranno una durata biennale come le GAE e tale possibilità viene data dal disposto legislativo del DL Sostegni-ter. Pertanto i nuovi inserimenti e l’aggiornamento delle GPS avverranno principalmente con le disposizioni già dettate dall’O.M. 60/2020.

L’Amministrazione ha comunicato che il periodo previsto per la presentazione delle domande potrà essere di 20 giorni e sarà compreso tra fine aprile e inizio maggio. 

Lo Snals-Confsal ha richiesto tempi congrui per la presentazione domande anche in considerazione dell’elevatissimo numero di persone interessate; ha chiesto di prevedere almeno 30 giorni in un periodo non coincidente con le assegnazioni provvisorie.

La bozza dell’O.M. prevede soltanto la graduatoria definitiva e, al fine di prevenire il contenzioso per i presunti errori concernenti i punteggi, abbiamo richiesto che la piattaforma possa visualizzazione il punteggio all’atto di presentazione della domanda e anche, sulla scorta di quanto prevede la piattaforma per la mobilità,  una notifica del punteggio con la possibilità di rettifica da parte dell’aspirante.

Per la I fascia GPS sostegno sarà possibile far inserire con riserva chi conseguirà il titolo entro il 15 luglio 2022 e pertanto lo Snals-Confsal ha chiesto che il ministero indichi alle Università di terminare i percorsi per il TFA di sostegno entro questa data o in subordine di prevedere la possibilità di sciogliere la riserva anche per i titoli conseguiti oltre il 15 luglio.

Per la I fascia infanzia e primaria i laureandi in scienze della formazione primaria potranno inserirsi in I fascia conseguendo la laurea entro il 15 luglio 2022.

Gli studenti che, nell’anno accademico 2021/2022, risultano iscritti al terzo, quarto o al quinto anno del corso di laurea in scienze della formazione primaria, avendo assolto, rispettivamente, almeno 150, 200 e 250 CFU entro il termine di presentazione dell’istanza potranno inserirsi in II fascia per le GPS infanzia e primaria.

Per la II fascia GPS della secondaria di secondo grado lo Snals-Confsal ha chiesto che anche i diplomandi ITP possano inserirsi con riserva, dato che questo sarà l’ultimo anno in cui ci si potrà inserire senza il possesso del diploma di laurea.

 

Lo Snals-Confsal, alla luce degli innumerevoli problemi riscontrati a seguito dell’aggiornamento delle GPS/2020, ha chiesto di risolvere i casi numerosi degli aspiranti che attualmente hanno il punteggio non allineato ai decreti di rettifica del punteggio emanati dalle Istituzioni scolastiche. 

Inoltre è stato chiesto di risolvere i casi delle sentenze negative che hanno determinato il passaggio dalla I alla II fascia GPS e l’amministrazione ha preventivato che si dovrà procedere ad un inserimento ex novo dell’aspirante e non ad aggiornamento.

E’ stato sollevato il problema da parte di tutte le OO.SS. della mancata pubblicazione, all’inizio della procedura, di tutte le disponibilità; è stata chiesta la pubblicazione preventiva, da parte degli Atp, dei posti disponibili al 30 giugno e al 31 agosto e gli esiti delle operazioni di assegnazione delle supplenze.

Lo Snals-Confsal e le altre OO.SS. hanno chiesto tempi più distesi rispetto a quelli proposti dalla amministrazione per la presa di servizio dei supplenti.

Inoltre hanno espresso molta preoccupazione in merito all’art 14 riguardante gli effetti del mancato perfezionamento e risoluzione anticipata del rapporto di lavoro e delle sanzioni così come previste nella bozza della O.M. chiedendo di rivedere le sanzioni per rinuncia, mancata assunzione ed abbandono del posto che risultano inasprite rispetto alle regole previste dalla O.M. 60/2020.

Lo Snals-Confsal e le altre OO.SS. hanno rappresentato all’amministrazione tutte le problematiche di non funzionamento del sistema per quanto riguarda l’attribuzione degli spezzoni anche avendo indicato preferenze sintetiche, il mancato completamento dello spezzone all’interno della stessa procedura, ottenimento attribuzione dei posti di sostegno anche senza titolo di specializzazione a coloro che avevano punteggi più alti rispetto ad altri aspiranti che, seppur con punteggio più basso, hanno invece ottenuto posti comuni, il problema delle disponibilità sopravvenute che penalizza chi ha un punteggio maggiore nei primi turni di assegnazione delle supplenze, l’applicazione delle precedenze a prescindere dalla fascia di appartenenza,

E’ stato chiesto dallo Snals-Confsal e dalle altre OO.SS. un incontro col gestore della piattaforma informatica in modo da poter approfondire e risolvere molte incongruenze del sistema.

 

Per tutti questi motivi alla fine della riunione tutte le OO.SS. presenti hanno chiesto il confronto per una prossima seduta sulle procedure di aggiornamento delle graduatorie provinciali e di Istituto su molti aspetti dell’articolato e sulle problematiche riguardanti il funzionamento del sistema informatico. 

Scadenze di: luglio 2022