Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Pensionati e Pensionandi scuola: le novità dopo la legge di Bilancio 2022

Pensionati e Pensionandi scuola: le novità dopo la legge di Bilancio 2022

Quota 102, Opzione Donna Contributivo, Lavori Gravosi, Ape sociale e Pensione anticipata Precoci

Le tipologie di cessazione dall’1.09.2022 si sono ampliate a seguito dell’approvazione della legge di Bilancio 2022.

Abbiamo già dato informazioni su alcune tipologie di pensionamento introdotte dalla legge di Bilancio 2022: Quota 102, Opzione Donna Contributivo e di altre già in vigore gestite dall’Inps: Lavori Gravosi, Ape sociale e Pensione anticipata Precoci.

Come stabilito anche nelle precedenti leggi di Bilancio, il termine per l’invio delle domande con Istanze on line, per Quota 102 e Opzione Donna Contributivo è fissato al 28.02.2022.

Siamo quindi in attesa della comunicazione di apertura della piattaforma Istanze on line da parte del MIUR per consentire agli interessati di presentare domanda nei tempi utili.

Altre tipologie di cessazione che sono di competenza dell’Inps hanno già delle date stabilite per la presentazione della richiesta di certificazione e pagamento.

Abbiamo predisposto un ”prospetto” di tutte le tipologie di pensionamento dall’1.09.2022 con le relative specifiche notizie, requisiti, modalità di presentazione delle domande e riferimenti normativi; è possibile prenderne visione presso le nostre Segreterie Provinciali i cui recapiti sono reperibili al link: https://www.snals.it/struttura-territoriale.snals

 

Pensione anticipata Precoci “Quota 41 anni” Scuola

L’Inps ha già attivato la funzione per presentare domanda on line di certificazione del diritto a pensione 2022 lavoratori Precoci con 41 anni di contribuzione. L’invio scade l’1.03.2022 ma è consigliabile presentarla il prima possibile per collocarsi in graduatoria in posizione “utile” per poter accedere alla prestazione. L’Inps annota sulla domanda la data e l’orario esatto del ricevimento, rilasciandone ricevuta all’interessato. 

Scadenze di: giugno 2022