Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Ricerca: CREA - Lo Snals-Confsal firma numerosi accordi

Ricerca: CREA - Lo Snals-Confsal firma numerosi accordi

Accordi su: buoni pasto (I-VIII e area VII), benefici socioassistenziali (I-VIII) e trattamento accessorio (IV-VIII)

In due riunioni (il 16 e il 23 novembre scorso) sono stati definiti i dettagli di varie trattative in corso da tempo al CREA.

Conclusa la vicenda dell'attribuzione dei risparmi legati alla mancata erogazione dei buoni pasto per l'anno 2020 durante il lavoro agile.

Definita anche la trattativa sul trattamento accessorio del personale tecnico e amministrativo.

Infine, si è giunti a un accordo sui criteri di attribuzione dei benefici socio-assistenziali. Riportiamo il comunicato SNALS-Confsal al personale (leggi PDF):

 

 

Comunicato n.6/2021

ACCORDI SOTTOSCRITTI: BUONI PASTO (I-VIII e area VII), BENEFICI SOCIOASSISTENZIALI (I-VIII) E TRATTAMENTO ACCESSORIO (IV-VIII)

Nel corso delle ultime due riunioni sindacali del 16 e del 23 novembre 2021 sono state discusse numerose questioni. In primo luogo, la bozza di Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance.

Su questo punto sono state introdotte alcune modifiche migliorative come l’allungamento del periodo di presentazione di contestazione da 10 a 15 giorni.

Per la dirigenza, il conseguimento di una valutazione negativa per due anni consecutivi, oltre la perdita della retribuzione di risultato, comporta l’attivazione di un procedimento disciplinare, secondo quanto previsto dai contratti collettivi vigenti. A tale proposito è stato richiesto di individuare un organismo terzo per esaminare le note di disaccordo e la richiesta di revisione (per i dirigenti non è prevista la possibilità di presentare una seconda istanza).

Per quanto riguarda le altre questioni in esame lo Snals-Confsal ha sottoscritto il CCI per il trattamento accessorio per i livelli IV-VIII – anno 2021, già discusso nei mesi scorsi. L’Amministrazione ha assicurato di provvedere nel prossimo dicembre al pagamento di metà conguaglio dell’indennità di ente.

Inoltre, è stato affrontato il tema del recupero dei risparmi dovuti alla mancata erogazione dei buoni pasto per l’anno 2020. Dopo il mancato accordo di agosto, sul quale la nostra organizzazione sindacale era pronta a firmare, tutte le sigle hanno concordato con il DG che le somme già indicate nello scorso mese di marzo, pari a 500.000 euro, saranno distribuite in parti uguali a tutto il personale (senza distinzioni tra chi era in smart working o in presenza), considerando queste somme come ristori per i disagi patiti in pandemia (corrente elettrica, riscaldamento, trasporti, etc). L’Amministrazione si è impegnata a pagare entro febbraio/marzo 2022 le spettanze dovute.

Le ipotesi di accordo per il personale dei livelli e per quello dirigenziale sono state sottoposte alla firma nella riunione del 23.

L’Amministrazione ha informato anche sui lavori di sistemazione delle nuove sedi romane che procedono secondo la tempistica prevista. Solo per la sede di via Barberini il trasferimento avverrà il 15 dicembre pv.

Infine, a proposito del Piano triennale di fabbisogno del personale il Direttore Generale ha ribadito la volontà dell’Ente di stabilizzare 20 ricercatori la cui decorrenza contrattuale inizierà non appena il ministro avrà approvato il PTFP. In questo piano, come noto, è stata inserita anche l’assunzione di 1 dirigente scientifico di prima fascia. A tale proposito, il DG ha precisato che le funzioni assegnate sono di natura tecnico-scientifica simili a quelle svolte dalla precedente Direzione scientifica, soppressa con l’istituzione dei 12 direttori di centro.

Per la modifica del regolamento Sussidi, è stata introdotta una specifica anche per il rimborso delle spese sostenute per parcheggi in zone blu. Tale modifica a seguito di specifiche richieste delle OOSS è stata equiparata alle spese sostenute per trasporti e abbonamenti mensili o annuali estesa al nucleo famigliare. Lo Snals-Confsal ha sottoscritto il relativo CCI.

Infine, alcuni chiarimenti in merito alla nota CREA del 19/11/2021, avente per oggetto “Disposizioni per il rientro in presenza, calcolo della prevalenza dell’attività in presenza su base oraria”. È stato chiesto dalle OOSS che nel computo delle ore nell’Ordinario, vengano ricomprese le ferie, la legge 104, la malattia almeno fino al 31/12 ed il DG si è dichiarato disponibile. Le missioni e lavoro fuori sede sono considerate a tutti gli effetti come orario in presenza.

Roma, 25 Novembre 2021

SNALS-CONFSAL

Sezione RICERCA presso il Crea

----------------------------------------

Snals-Confsal, sezione ricerca:

via L.Serra 5, 00153 Roma

ricerca@snals.it

snalscrea@crea.gov.it

Scadenze di: gennaio 2022