Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Siglata l'Intesa MI-CEI sul concorso per Insegnanti di Religione Cattolica

Siglata l'Intesa MI-CEI sul concorso per Insegnanti di Religione Cattolica

Annunciata l'assunzione degli insegnanti di Religione Cattolica

Ieri, 14 dicembre 2020, è stata sottoscritta l’Intesa sul concorso per l’assunzione degli insegnanti di Religione Cattolica tra il Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina e il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Cardinale Gualtiero Bassetti, propedeutica al bando di concorso per la copertura dei posti vacanti e disponibili nel prossimo triennio.

Il bando, previsto dall’art. 1bis della legge 159/2019, sarà emanato nelle prossime settimane.

Il concorso prevede una riserva di posti per i docenti in possesso del riconoscimento di idoneità rilasciato dall’ordinario diocesano, che abbiano svolto almeno tre anni di servizio, anche non consecutivi, nelle Istituzioni scolastiche del sistema nazionale di istruzione.

La CEI, dando notizia della sottoscrizione dell'Intesa, ricorda che “la procedura concorsuale è bandita nel rispetto dell’Accordo di revisione del Concordato Lateranense stipulato tra la Santa Sede e la Repubblica Italiana nel 1984, e dell’Intesa tra il presidente della Conferenza episcopale italiana e il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sottoscritta nel 2012”.

Il futuro concorso si terrà a circa diciassette anni dalla prima, e finora unica, procedura concorsuale bandita nel febbraio 2004 in attuazione della legge 186/03, che istituiva i ruoli per l’insegnamento della religione cattolica.

La CEI sottolinea, ancora, che "il prossimo Concorso costituisce un passaggio importante non solo per la stabilizzazione professionale di tanti docenti, ma anche per la dignità dello stesso insegnamento, frequentato ancora oggi - a trentaquattro anni dall'avvio del nuovo sistema di scelta - da una larghissima maggioranza di studenti".

Scadenze di: agosto 2021