Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Carta del docente: la card da 500 euro per il 2018/2019

Carta del docente: la card da 500 euro per il 2018/2019

Argomenti trattati: carta del docente,
Scheda sintetica inerente la carta del docente

Riportiamo una scheda sintetica inerente la carta del docente:

 

Attivo dal 12 settembre 2018 il portale “carta del docente”

  • Dal 12 settembre 2018 è nuovamente attivo il portale https://cartadeldocente.istruzione.it/attraverso il quale i docenti a tempo indeterminato possono accedere alle somme destinate alla formazione e all’aggiornamento professionale.

L’accredito per il 2018/19

  • Anche per il 2018/19 sono a disposizione 500 euro.

Le somme non ancora spese

  • Le somme non ancora spese degli anni 2016/17 e 2017/18 sono state riaccreditate.

Lo “storico portafoglio”

  • Si può consultare la composizione del proprio portafoglio che comprende l’importo nominale previsto per l’anno scolastico corrente e gli eventuali residui relativi agli anni scolastici 2016/17 e 2017/18.

I residui relativi all’anno scolastico 2016/17

  • Solo per i residui riferiti all’anno scolastico 2016/17 gli importi disponibili possono essere utilizzati dai docenti e validati dagli esercenti entro e non oltre il 31 dicembre 2018.

Quali beni potrò acquistare

  • Con i buoni spesa generati dall’applicazione web “Carta del docente” ogni docente potrà acquistare:
  • libri e testi, anche in formato digitale
  • pubblicazioni e riviste utili all’aggiornamento professionale
  • hardware e software
  • iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione
  • iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale
  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche
  • biglietti di musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo
  • iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del piano nazionale di formazione.
 

 

 

Scadenze di: maggio 2022