Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Personale docente - Adeguamento degli organici dell'autonomia alle situazioni di fatto - Emanata circolare Miur

Personale docente - Adeguamento degli organici dell'autonomia alle situazioni di fatto - Emanata circolare Miur

Il Miur, in data 22/7/2016, ha emanato la C.M. n. 19990,

Il Miur, in data 22/7/2016, ha emanato la C.M. n. 19990, avente per oggetto: Anno scolastico 2016/2017 - adeguamento degli organici dell’autonomia del personale docente alle situazioni di fatto”.

Con la circolare il Ministero impartisce istruzioni e indicazioni in materia di adeguamento degli organici dell’autonomia alle situazioni di fatto.

Il Ministero invita gli UU.SS.RR. a proseguire negli incontri attivati in sede di elaborazione dell’organico dell’autonomia, in base agli elementi e dati elaborati dalle scuole, stabilendo contatti con Regioni ed Enti locali, al fine di acquisirne gli orientamenti e le valutazioni. Ricorda, altresì, agli UU.SS.RR. di convocare le specifiche riunioni di informativa alle OO.SS..

Circa il quadro normativo della definizione degli organici, il Miur fa rinvio al Decreto Interministeriale di determinazione dell’organico triennale dell’autonomia e alle Note 11729 del 29 aprile 2016 e 13586 del 12 maggio 2016, della Direzione Generale del personale della scuola, per la soluzione delle complesse questioni in materia di organici.

La circolare fa presente che il decreto interministeriale, di concerto tra Miur e Ministero dell’Economia e delle Finanze, per l’adeguamento dell’organico dell’autonomia alle situazioni di fatto, già firmato, è in via di registrazione.

I posti derivanti da tale decreto sono già stati comunicati, con nota del 21 luglio u.s., agli UU.SS.RR.; gli stessi sono istituiti per il solo anno scolastico 2016/17 e non sono disponibili per operazioni di mobilità o assunzioni in ruolo, salvo quanto previsto dall’art. 1 bis del decreto legge n. 42 del 29 marzo 2016, convertito con modificazioni dalla legge 89/2016. Alla copertura di tali posti si provvede con stipula di contratti a tempo determinato sino al termine delle attività didattiche o con l’utilizzo di personale a tempo indeterminato, per l’effettuazione di operazioni aventi durata annuale.

La C.M. disciplina, altresì, con specifica trattazione: le operazioni di adeguamento, la gestione degli spezzoni orario; fornisce, inoltre, precise indicazioni relativamente alla scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I grado, scuola secondaria di II grado e posti di sostegno.

Scadenze di: maggio 2022