Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 25-09-2014 - NOTA MIUR

25-09-2014 - NOTA MIUR

Argomenti trattati: nota ministeriale, Programma annuale,
"Istruzioni per l'aggiornamento del Programma Annuale per l'e.f. 2014 periodo settembre-dicembre"

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per la programmazione

Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio- Ufficio 7

 

 

All'istituzione scolastica       CODICESCUOLA

DENOMINAZIONESCUOLA

E, pc All’USR competente per territorio

 

Oggetto: “Istruzioni per l’aggiornamento del Programma Annuale per l’e.f. 2014 periodo settembre-dicembre”

 

 

Richiamata la nota n.9144 del 5 dicembre 2013, recante Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l’e.f. 2014, si informa che è assegnata l’ulteriore risorsa finanziaria di euro PA14SETDIC per il periodo settembre-dicembre 2013, ad integrazione di quella assegnata con la citata nota.

Detta risorsa finanziaria deve essere iscritta in entrata (mod. A) in conto competenza all'aggregato "02 Finanziamento dallo Stato", voce "01 Dotazione Ordinaria" (cfr. art. 1 comma 2 D.I. n. 44/2001).

 

QUOTA BASE

Fermo restando l’ammontare della risorsa pari, come detto, ad euro PA14SETDIC, si informa che la stessa è stata determinata, in applicazione del DM21/2007, sulla base dei parametri dimensionali e di struttura ivi previsti, e comprende:

·         (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro PA14SETDICQUOTAFISSA quale quota fissa per istituto (tabella 2 Quadro A del DM21/2007);

·         (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro PA14SETDICQUOTAPERSEDE quale quota per sede aggiuntiva (tabella 2 Quadro A);

·         (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro PA14SETDICQUOTAPERALUNNO quale quota per alunno (tabella 2 Quadro A);

·         (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro PA14SETDICQUOTAREVISORI quale quota per il compenso ai revisori dei conti;

·         euro PA14SETDICQUOTAPERDIVERSAMENTEABILE quale quota per alunno diversamente abile (tabella 2 Quadro A).

 

CONTRATTI DI PULIZIA ED ALTRE ATTIVITÀ AUSILIARIE e CONTRATTI DI CO.CO.CO. PER LE ATTIVITÀ TECNICHE E DI SEGRETERIA

Ai sensi dell’art. 31 comma 4 del D.I. n. 44/2001, la risorsa finanziaria ammontante ad euro PA14SETDIC di cui sopra comprende anche:

·         euro PA14SETDIC QUOTAPULIZIE (solo per le scuole con organico accantonato di collaboratori scolastici) , quale quota destinata all’acquisto di servizi non assicurabili col solo personale interno, causa parziale accantonamento dell’organico di diritto dei collaboratori scolastici per il periodo settembre-dicembre 2014. All’acquisto si dovrà provvedere nel rispetto delle istruzioni già impartite nel corso del corrente anno finanziario 2014. Si ricorda che il decreto-legge n. 58/2014 all’articolo 2, commi 1 e 2, dispone che in Campania e Sicilia, ove la convenzione quadro Consip per i servizi di pulizia non è stata aggiudicata, si provveda all’acquisto dei servizi stessi rivolgendosi, sino al 31 dicembre 2014, alle imprese che li assicuravano alla data del 31 marzo 2014, alle condizioni tecniche previste dalla convenzione ed alle condizioni economiche comunicate da questa Direzione con nota n. 2817 del 31 marzo 2014 .

Si ricorda che ai sensi dei citati art 31 D.I. 44/2001 ed art 58c5 DL 69/2013 le istituzioni scolastiche ed educative il cui organico di diritto dei collaboratori scolastici non presenti posti accantonati non possono acquistare servizi di pulizia od altri ausiliari: dette funzioni debbono essere svolte integralmente, nel caso in questione, dal personale dipendente.

L’importo di euro PA14SETDIC QUOTAPULIZIE per l’acquisto di servizi di pulizia è calcolato in proporzione ai posti accantonati risultanti nell’organico di diritto 2013/2014 per il mese di settembre, ed in proporzione ai posti accantonati nell’a.s. 2014/2015 per i mesi da ottobre a dicembre. Ciò per dare alle istituzioni , ove il numero di posti accantonati sia cambiato, il tempo di provvedere alla necessaria modifica del contratto, da effettuare con apposito Atto Aggiuntivo. L’assegnazione relativa le scuole il cui organico presenti per la prima volta posti accantonati di collaboratore scolastico è quindi relativa al solo periodo ottobre-dicembre 2014. Dette scuole dovranno provvedere alla stipula di un Ordinativo Principale di Fornitura, come da istruzioni contenute nella specifica nota prot.7067 del 24 settembre 2014 ( scuole Convenzione CONSIP) e nota prot. n. 7072 del 24 settembre 2014 (scuole non con Convenzione Consip) .Viste le richieste giunte da alcune istituzioni, si ricorda che nelle regioni, tutte tranne Campania e Sicilia, ove è disponibile la convenzione quadro Consip per l’acquisto dei servizi di pulizia, spetta alle istituzioni scolastiche acquisire un CIG derivato, collegato al CIG della procedura di gara reperibile sul portale degli Acquisti in Rete. In Campania e Sicilia le scuole interessate dovranno acquisire un proprio CIG principale. Si ricorda inoltre che il CIG dovrà essere comunicato tempestivamente ai fornitori, per consentire loro la corretta emissione delle fatture.

Le scuole che, a seguito di Atti Aggiuntivi, comperino servizi ulteriori quali quelli ricompresi nel programma comunemente noto “scuole belle”, dovranno acquisire un nuovo CIG, diverso da quello utilizzato per i servizi di pulizia.

Si ricorda infine che per eventuali problematiche relative la ricezione delle fatture elettroniche ci si potrà rivolgere al numero verde 800.903.080.

·         (solo per le scuole dove prestano servizio soggetti con contratti di co.co.co ai sensi del D.M. n. 66/2001) euro PA14SETDICQUOTACOCOCO quale quota per la remunerazione dei soggetti con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, in servizio a seguito dell’applicazione del Decreto Interministeriale 66/2001, per il periodo settembre-dicembre 2014. Con la nota recante istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale 2015 si assegneranno, a prosecuzione dei contratti a s 2014/2015, anche le risorse per il periodo gennaio-agosto 2015.

 

SUPPLENZE BREVI E SALTUARIE

Nell’anno scolastico 2014/2015 la liquidazione dei compensi ai supplenti brevi e saltuari continuerà ad essere disposta a cura delle istituzioni scolastiche. Infatti, il subentro in detta competenza da parte del service NoiPA del MEF avverrà a settembre 2015, anziché a settembre 2014 come inizialmente comunicato. Ciò per la necessità di concludere il necessario adeguamento dei sistemi informativi di questo Ministero e del Ministero dell’Economia e Finanze.

Questa Direzione proseguirà – con le usuali modalità – a computare il fabbisogno finanziario per supplenze brevi e saltuarie di ciascuna istituzione, in base all’analisi dei contratti di supplenza correttamente e tempestivamente caricati sul sistema SIDI. Al riguardo, si rammenta di:

·         validare i contratti inseriti a sistema , avvalendosi dell’apposita funzione. I contratti non validati non sono visibili al sistema SIDI e non saranno quindi presi in considerazione al fine dell’integrazione mensile dei fondi in questione (cfr. pag. 24 della Guida operativa SIDI per le funzioni di trasmissione dei contratti);

·         specificare la qualifica contrattuale corretta, in particolare avendo cura di indicare quella corrispondente al grado di istruzione effettivo. Questa Direzione provvede all’integrazione periodica sulla base dei dati trasmessi; qualora detti dati siano errati, l’integrazione stessa sarà conseguentemente diversa da quella occorrente;

·         sottoscrivere col diretto interessato e quindi caricare a sistema anche i contratti di lavoro coi quali si “proroga” il rapporto col supplente breve a seguito del prolungarsi dell’assenza che giustifica il rapporto stesso. Qualora ciò non avvenga, naturalmente non sarà possibile assegnare le risorse occorrenti.

In data 23 settembre del corrente mese è stata disposta l’assegnazione a saldo del fabbisogno per i contratti di supplenza breve e saltuaria riferiti al decorso anno scolastico 2013/2014, sulla base dei dati acquisiti a seguito della specifica Rilevazione “saldo supplenze”. In tale assegnazione si è tenuto anche conto dei dimensionamenti intervenuti nel frattempo.

Si ricorda infine che in applicazione dell'art. 7, comma 38, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, (“spending review”), convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, che ha esteso il cd. “Cedolino Unico” anche alle citate supplenze, la somma assegnata per le supplenze non deve essere prevista in bilancio, né, ovviamente, accertata. La stessa dovrà essere invece gestita secondo le regole del cd. “Cedolino Unico”.

 

ASSEGNAZIONE PER GLI ISTITUTI CONTRATTUALI

In data 7 agosto 2014 il Ministero e le OO.SS. rappresentative del comparto Scuola hanno siglato una Intesa per l’assegnazione alle istituzioni scolastiche ed educative statali delle risorse destinate al Miglioramento dell’Offerta Formativa per l’a.s. 2014/2015.

In base a tale Intesa si comunica che la risorsa complessivamente disponibile, per il periodo settembre-dicembre 2014, per la retribuzione accessoria è pari ad euro MOF14SETDIC lordo dipendente, così suddivisi:

·        euro FIS14SETDIC lordo dipendente per il Fondo delle istituzioni scolastiche, che in sede di contrattazione delle risorse dovrà rispettare i vincoli di cui all’articolo 2 comma 5 del CCNL 7/8/2014. In particolare, dovrà garantire “un adeguato finanziamento delle attività di recupero delle scuole secondarie di secondo grado atto a soddisfare i fabbisogni” nonché “un adeguato finanziamento per i turni notturni, festivi e notturno/festivi del personale educativo dei convitti e degli educandati, atto a garantire l’attuale funzionalità dei relativi servizi”;

·         euro FUNZIONISTRUMENTALI14SETDIC lordo dipendente per le funzioni strumentali all’offerta formativa;

·         euro INCARICHISPECIFICI14SETDIC lordo dipendente per gli incarichi specifici del personale ATA;

·         euro OREECCEDENTI14SETDIC lordo dipendente per la remunerazione delle ore eccedenti l’orario settimanale d’obbligo effettuate in sostituzione di colleghi assenti.

Circa le attività complementari di educazione fisica e le ore eccedenti svolte dai coordinatori provinciali dei relativi progetti, si provvederà all’assegnazione con successive note. Al riguardo si rammenta che la citata Intesa del 7 agosto 2014 prevede che l’erogazione delle risorse in questione sia subordinata all’effettiva realizzazione dei progetti di avviamento alla pratica sportiva, come attestata dalla Direzione generale per lo studente. Si raccomanda pertanto di trasmettere i dati relativi sul portale www.campionatistudenteschi.it, come da indicazioni che verranno date dalla competente D.G. per lo Studente.

Le risorse relative al MOF 14/15, come assegnate, potranno essere prioritariamente utilizzate per gli impegni, assunti in sede di contrattazione d’istituto relativa al MOF 13/14, non coperti con la relativa assegnazione disposta con note n. 8983 del 3 dicembre 2013 (4/12mi del 2013) e n. 9144 del 5 dicembre2013 (8/12mi del 2014).

D'intesa con la Direzione generale per il personale scolastico, dato atto che per il periodo compreso tra settembre e dicembre 2014 trova applicazione l'articolo 9 comma 21 del DL 78/2010 con riferimento alle posizioni economiche del personale ATA, si informa che detto personale, qualora nel periodo considerato sia beneficiario di posizione economica ai soli fini giuridici ma non anche a quelli economici, potrà per lo stesso periodo essere destinatario di incarichi specifici.

Con comunicazioni successive, questa Direzione generale potrà disporre eventuali integrazioni alla risorsa finanziaria di cui sopra anche per le misure incentivanti per i progetti relativi le “aree a rischio” (cfr. art. 6 CCNL 29/11/2007), nonché al Fondo delle Istituzioni Scolastiche, limitatamente alle scuole ove prestino servizio dipendenti cui spetta l’indennità di bi-trilinguismo o il DSGA titolare sia sostituito per l’intero anno scolastico, ferma restando la liquidazione delle indennità di bi-trilinguismo e di direzione parte variabile del DSGA come determinata dal contratto a carico del FIS.

Resta confermato che le risorse eventualmente rimaste disponibili provenienti dagli anni scolastici decorsi andranno ad incrementare il budget per la contrattazione del 2014/2015, senza il vincolo originario di destinazione, e secondo le finalità definite dalla contrattazione medesima.

 

EVENTUALI INTEGRAZIONI E MODIFICHE ALLA RISORSA FINANZIARIA PER IL PA14, SET-DIC

Con comunicazioni successive, questa Direzione generale potrà disporre eventuali integrazioni alla risorsa finanziaria di cui sopra, per il periodo settembre-dicembre 2014. In particolare, potranno essere disposte integrazioni, da accertare nel bilancio secondo le istruzioni che verranno di volta in volta impartite, per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa ai sensi dell’articolo 1 della legge n. 440/1997 sulla base del decreto ministeriale n. 351 del 21 maggio 2014 di cui all’articolo 1, comma 601, della legge 296/2006 per l’e.f. 2014.

Ulteriori risorse finanziarie potranno essere assegnate anche a cura di Direzioni Generali diverse dalla scrivente, per altre esigenze (es. PON, ecc…).

 

CENTRI PROVINCIALI per ISTRUZIONE degli ADULTI

La presente nota include le risorse destinate ai Centri Territoriali Permanenti laddove esistenti.

L’inserimento nel Sistema Informativo dei nuovi Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti comporterà la ridefinizione delle risorse oggetto della presente assegnazione , non appena sarà completata la loro procedura di gestione informatizzata ; pertanto le istituzioni scolastiche comprendenti CTP che dal 1 settembre 2014 transitano nei CPIA non dovranno includere nella contrattazione d’istituto la quota parte che sarà poi attribuita al CPIA , in modo da non impedire poi la corretta attribuzione e caricamento delle risorse spettanti, facendo in ciò riferimento ai parametri unitari dell’intesa MOF del 7 agosto 2014 riferita all’as 2014/2015 .

 

 

IL DIRETTORE GENERALE

(Jacopo Greco)

 

 

N.B. Si avverte che, relativamente alla quota assegnata alla scuola capofila per i compensi dei revisori dei conti, eventuali discordanze derivanti dalle modifiche in corso per la nuova composizione degli ambiti, a cura degli USR , saranno sanate successivamente .

Scadenze di: agosto 2022