Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 04-04-2005 n° - Atti di concertazione

04-04-2005 n° - Atti di concertazione

Argomenti trattati: Atti di concertazione,
Verbale di informazione e concertazione per la revisione del contingente triennale del personale della scuola da destinare all'estero per gli aa.ss. 2005/2008

Ministero degli Affari Esteri

Ministero degli Affari Esteri

D.G.P.C. – Uff. IV

 

Roma, 4 aprile 2005

 

 

Verbale dell’informazione e concertazione relativo alla predisposizione della revisione del contingente triennale del personale della scuola da destinare all’estero per gli aa.ss. 2005/2006-2006/2007-2007/2008.

 

 

Nei giorni 24 marzo e 4 aprile 2005 si sono svolti, presso il Ministero degli Affari Esteri, gli incontri di informazione e concertazione tra la delegazione di parte pubblica (MAE/MIUR) e i rappresentanti delle OO.SS. finalizzati all’espletamento delle procedure previste dall’art.5 del CCNL/03 per la predisposizione della revisione del contingente del personale della scuola da destinare all’estero per il triennio 2005/2008.

L’Amministrazione, nel rilevare che il contingente non varierà come totale generale (1190), nel corso dell’incontro del 24 marzo 2005, ha presentato il materiale informativo relativo alla proposta di contingente per il triennio 2005/2008.

 

In merito ai criteri seguiti per la revisione del contingente triennale 2005/2008, l’Amministrazione ha evidenziato quanto segue:

 

a) settore scuole

Si è ritenuto utile proseguire nella linea di conversione delle risorse a favore delle scuole bilingui e scuole statali.

In particolare:

-              nelle scuole straniere si è favorito lo sviluppo di progetti bilingui rafforzando quelli già esistenti (Città del Messico) e sostenendo l’avvio di nuove iniziative (Parigi).

-              Laddove previsto dagli accordi si è anche proceduto alla razionalizzazione del personale in servizio nelle scuole straniere (es :Wolfsburg)

 

-              nelle scuole statali: si è proceduto ad una linea di razionalizzazione,  anche sulla base delle richieste delle sedi; e di consolidamento delle medesime assegnando, ove necessario, unità di docenti aggiuntivi (Addis Abeba liceo);la riduzione dei posti ad Istanbul liv. Sec. e Zurigo liv. elem. è ampiamente motivata dal numero esiguo degli alunni.

 

-              nelle scuole europee: le decisioni vengono assunte dal Consiglio Superiore su proposta dei Consigli di Ispezione (chiusura di quattro posti a Culham di cui due a liv.elementare e due a liv. secondario di I grado; soppressione di due posti a liv.elementare a Karlsrhe; istituzione di un posto di sc. materna a Lussemburgo ed uno a liv. secondario di II grado a Francoforte).

 

 

b) settore corsi ex art .636 T.U. 297/94

Si è proceduto ad una razionalizzazione dei posti e ad una ridistribuzione dei posti del personale amministrativo e del personale docente sulla base dei seguenti criteri:

 

-              richieste di eventuale potenziamento, riduzione o conferma dell’organico da parte delle Sedi;

 

-              congruità del carico di lavoro delle sedi e dei docenti come risultante dal censimento 2004 dell’organico docente e non docente (numero corsi e alunni; numero docenti; presenza di docenti MAE) e dai dati raccolti quest’anno (media alunni/docente, corsi/docente, alunni/corso );

 

-              stabilità e/o tendenza all’incremento/decremento nella frequenza ai corsi,come desunto dalle relazioni iniziali e finali compilate dagli Uffici scolastici e di ulteriore materiale documentario proveniente dalle sedi;

 

-              costituzione di Collegi Docenti minimali in America Latina;

 

-              presenza di accordi con le Autorità scolastiche locali e di convenzioni di collaborazione in campo scolastico per l’introduzione di corsi integrati nel curriculum, utili per favorire l’apprendimento dell’italiano per i connazionali all’estero;

 

-              garanzia di continuità verticale tra ordini di scuola;

 

-              caratteristiche delle comunità di connazionali presenti nella Circoscrizione;

 

-              presenza di scuole bilingui ed eventuale sovrapposizione con le attività gestite dalla D.G.P.C.;

 

-              analisi del risultato delle visite ispettive svolte da questo Ufficio nelle Sedi.

 

 

c) settore lettorati

 

Aldilà della evidente necessità di massima copertura possibile della rete dei lettorati di ruolo, anche alla luce dei contributi attribuiti alle Università straniere per lettori locali, i criteri che hanno ispirato le proposte qui presentate sono tesi alla massima razionalizzazione della rete, tenuto conto delle scarse risorse disponibili. A fronte di elevato numero di richieste pervenute dalle Rappresentanze e dalle locali Università, hanno prevalso,  nella scelta, criteri non soltanto culturali bensì anche geopolitici (Altana, la nuova capitale del Kazakhistan) o di ampio respiro europeo (Lussemburgo). Né sono state trascurate quelle aree a forte potenziale di sviluppo economico e culturale come Novi Sad.

Le proposte di soppressione discendono invece dalla reiterata conferma della scarsità della domanda oppure dall’ inadeguato o improprio utilizzo del lettore di ruolo.

 

 

Osservazioni delle OO.SS.

 

In merito alla proposta di contingente del personale docente e ATA da assegnare alle scuole, ai corsi di lingua e cultura italiana e ai lettorati per il triennio 2005/2008 e dalla documentazione fornita dall'Amministrazione le OO. SS. della Scuola CGIL, CISL, UIL e SNALS

 

dichiarano quanto segue:

 

nel rilevare :

·             la totale mancanza dei criteri e delle modalità di applicazione dell'autonomia scolastica estesa alle scuole ed alle iniziative scolastiche all'estero con il D.I. n. 4642 del 03.09.2002 e di un piano organico per consentirne la piena realizzazione;

 

·             l'assenza di una seria e articolata programmazione degli obiettivi di politica scolastica e di diffusione della lingua e della cultura italiane da svilupparsi nel corso del triennio 2005/2008, pur in presenza di un aumento costante della domanda di lingua e cultura italiana proveniente dalle nostre comunità all’estero,ormai non più eludibile;

 

·             la totale mancanza di concreti impegni da parte dell’Amministrazione del MAE ad individuare e a reperire le necessarie risorse aggiuntive finalizzate, nel corso del triennio, a potenziare il contingente scolastico all’estero, fino alle 1400 unità, previste dalle norme vigenti, al fine di offrire le necessarie risposte alle richieste provenienti da innumerevoli sedi estere;

 

sottolineano che

 

w              in diversi casi, le proposte di soppressione di posti non hanno tenuto in considerazione le richieste delle sedi e i pareri espressi dalle OO.SS. locali le quali, peraltro, in talune sedi non sono state nemmeno convocate per l'esame;

 

w              anche in presenza di conferma o addirittura di aumento di alunni, il MAE propone la soppressione di posti con la conseguente riduzione del servizio scolastico cui gli alunni hanno diritto;

 

w              le motivazioni portate a sostegno delle soppressioni proposte sono generiche, contraddittorie e, quindi, non condivisibili;

 

non condividono

 

la progressiva privatizzazione sia delle scuole sia dei corsi di lingua e cultura italiana a danno della qualità del servizio e dell'intervento statale;

 

invitano

 

1.            pertanto, l'Amministrazione a recedere dalle soppressioni di posti nelle scuole statali e nei corsi, in quanto in contrasto con le esigenze locali, con le richieste delle sedi e con i pareri espressi dalle OO.SS. locali;

 

2.            invitano inoltre l'Amministrazione ad accogliere le richieste di conferma dell'attuale organico nonché le richieste di ampliamento del medesimo, motivate da dati oggettivi e da effettive esigenze

 

3.            In relazione alle proposte di soppressione presso le scuole europee,

 

1.            rilevano che la documentazione prodotta è incompleta e priva di sufficienti elementi per una valutazione esauriente delle proposte stesse le quali, pertanto, in assenza di sufficienti motivazioni, risultano in contrasto con quanto definito nel contingente triennale 2002/2005.

 

2.            Chiedono, pertanto, che l'Amministrazione intervenga presso i Responsabili delle singole scuole e presso il Consiglio Superiore per evitare le soppressioni proposte.

 

L’Amministrazione preso atto delle osservazioni delle Organizzazioni Sindacali, conferma la proposta di contingente triennale presentata nel corso degli incontri del 24 marzo e del 4 aprile 2005.

 

 

 

REVISIONE CONTINGENTE TRIENNALE aa.ss. 2005/2008

 

 

SCUOLE

POSTI SOPPRESSI

POSTI ISTITUITI

Casablanca

- 1 doc. Mat Lett. I

Addis Abeba

+ 1 doc. Mat.Fis II

Hannover/Wolf

- 1 doc. elem.

Città del Messico/Bil.

+ 1 doc. Mat Lett. I

Hannover/Wolf

- 1 doc. elem.

Città del Messico/Bil.

+1 doc. Mat.Sc. I

Istanbul

- 1 doc. Inglese I

Francoforte/Bil

+ 1 doc. elem.

Istanbul

- 1 doc. Sc. Mat. I

Parigi/Bil.

+ 1 doc. Mat. Lett. I

San Gallo/Scalabrini

- 1 doc. elem.

 

+ 5

San Gallo/Scalabrini

- 1 doc. Sc. Mat. I

 

 

Zurigo/Sc. Statale

- 1 doc. elem.

 

 

 

- 8

 

 

 

 

CORSI

POSTI SOPPRESSI

POSTI ISTITUITI

Bruxelles corsi

 - 1 doc. elem.

Liegi corsi

 + 1 doc. sec.

Bruxelles corsi

 - 1 doc. elem.

Lione corsi

 + 1 doc. sec.

Friburgo corsi

 - 1 doc. elem.

Parigi corsi

 + 1 doc. sec.

Saarbruecken corsi

 - 1 doc. elem.

Friburgo corsi

 + 1 DSGA

Stoccarda corsi

 - 1 doc. elem.

Stoccarda corsi

 + 1 AA

Stoccarda corsi

 - 1 doc. elem.

Manchester corsi

 + 1 doc. sec.

Londra - centro corsi

 - 1 doc. sec.

Basilea corsi

 + 1 AA

Londra - Bedford corsi

 - 1 doc. sec.

Cordoba - centro

 + 1 doc. elem.

Esch Sur Alzette corsi

 - 1 doc. elem.

Curitiba corsi

 + 1 doc. elem.

 

-9

Caracas corsi

 + 1 doc. elem.

 

 

 

+10

 

 

COMPENSAZIONE POSTI STESSA SEDE-SCUOLE

POSTI SOPPRESSI

POSTI ISTITUITI

Asmara

-1 doc. Mat. Lett. e Lat.II (51 A)

Asmara

+ 1 doc. Storia e Fil. (37A)

Gerusalemme

-1 doc. Mat. Lett.II

Gerusalemme

+ 1 doc. Mat. Lett.I

 

COMPENSAZIONE POSTI STESSA SEDE-CORSI

POSTI SOPPRESSI

POSTI ISTITUITI

Berna corsi

 - 1 AA

Berna Ambasciata

 + 1 AA

Bruxelles corsi

 - 1 AA

Bruxelles Ambasciata

 + 1 AA

 

 

SCUOLE EUROPEE

 

PRIMARIE

SOPPRESSIONI

ISTITUZIONI

Culham

-1doc.elem.

Lussemburgo

+1doc.sc.materna

Culham

-1doc.elem.

 

 

Karlsrhe

-1doc.elem.

 

 

Karlsrhe

-1doc.elem.

 

 

SECONDARIE I° grado

Culham

-1doc.Mat.Lett.

 

 

 

 

 

SECONDARIE II° grado

 

Culham

- 1 doc. Scien. Nat. Chim. Geogr. e Microbiol.

 

Francoforte

+ 1 doc. Scien. Nat. Chim. Geogr.e Microbiol.

 

-6

 

+2

 

 

LETTORATI

 

POSTI SOPPRESSI

POSTI ISTITUITI

NAMIBIA

Windhoek - Università della Namibia (UNAM)

LUSSEMBURGO

Università Europea

HONDURAS

Tegucicalpa - Università Statale UNAH

KAZAKISTAN

Astana - Università euroasiatica

LIBIA

Bengasi - Università di Garyunis

NOVI SAD (Serbia e Montenegro)

Università di Novi Sad

 

 

CINA

Pechino - Università Tsinghua

 

-3

 

+4

 

 

ISTITUZIONE LETTORATI PER SOPPRESSIONE NELLO STESSO PAESE

 

SOPPRESSIONI

ISTITUZIONI

ARGENTINA

Bahia Bianca - Università nazionale del sud

Cordoba - Università di Tucuman

BIELORUSSIA

Minsk 2 - Università umanistica Europea

Minsk 2 - Università statale Bielorussia e Università Statale Pedagogica

GERMANIA

Aquisgrana - Rheinisch - Westfalische Technische Universitat

Dusseldorf - Heinrich Heine Universitat

ALBANIA

Korca - Università Fan S.Noli

Argirocastro - Università Equrem Cabej

 

 

INCARICHI EXTRA ACCADEMICI

 

SOPPRESSIONI

ISTITUZIONE

LIBIA

Bengasi - Università di Garyunis

CINA

Pechino

LIBIA

Tripoli - Università Al Fatha

USA

Boston

HONDURAS

Tegucicalpa - Università Statale UNAH

ROMANIA

Timisoara

 

-3

 

+3

 

 

 

 

LA DELEGAZIONE DI PARTE PUBBLICA

 

Per il Ministero degli Affari Esteri

Cons. d’Amb. Faiti SALVADORI (Capo Delegazione)

Cons. di Leg. Paolo SCARTOZZONI (V. C. Delegazione)

Cons. d’Amb. M. Romana DESTRO-BISOL

Cons. d’Amb. Daniele PERICO

 

Per il Ministero dell’ Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dott. Luciano CHIAPPETTA (Delegato)

Dott. ssa Bianca DAMIANI (Delegata)

 

 

LA DELEGAZIONE SINDACALE

 

FLC C.G.I.L. (Prof. .M. .MARI)

C.I.S.L./SCUOLA (Prof. T. VALERI)

U.I.L./SCUOLA (Prof. A.LUONGO)

S.N.A.L.S. (Prof.ssa A. NATALI)

 

 

Scadenze di: agosto 2022