Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 02-11-2004 n° - Atti di concertazione

02-11-2004 n° - Atti di concertazione

Argomenti trattati: Atti di concertazione,
Verbale di concertazione 2 novembre 2004
in merito alle attività di formazione a sostegno del processo di riforma (L. 53/03)

VERBALE DI CONCERTAZIONE

VERBALE DI CONCERTAZIONE

 

Il giorno 2 novembre 2004, presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca il Direttore generale per il personale della scuola, dott. Giuseppe Cosentino, in rappresentanza dell’Amministrazione, e il Segretario Nazionale dell’organizzazione sindacale S.N.A.L.S.- prof.Fedele Ricciato-  aprono il  tavolo di concertazione in merito alle attività di formazione a sostegno del processo di riforma,  richiesto dallo SNALS – CONFSAL  con nota del  22 ottobre 2004, ai sensi dell’articolo 5 del CCNL 24.7.2003, e pervenuta in data 27 ottobre 2004 all’Amministrazione.

Lo SNALS chiede – con riferimento all’informativa sulla formazione svoltasi  in data 7 ottobre 2004 e 20 ottobre 2004 - di conoscere gli orientamenti dell’Amministrazione in merito all’emanazione di un’apposita Comunicazione di servizio da inviare alle scuole per il tramite degli Uffici scolastici regionali, anche in relazione alla trattativa in corso in sede ARAN sull’articolo 43 del CCNL 2003 concernente funzioni e modalità organizzative connesse all’attuazione della riforma, di cui alla Legge n.53/2003.

L’Amministrazione rappresenta la volontà di procedere all’emanazione di un comunicazione di servizio che rappresenti l’atto consequenziale di quanto indicato nella Direttiva ministeriale sulla formazione, oggetto anch’essa di informativa sindacale.

Nella comunicazione di servizio l’Amministrazione richiamerà alcuni principi già contenuti in Direttiva:

-         la titolarità e la responsabilità della formazione sono a carico delle singole scuole, che trovano nel Decreto Legislativo n.59/2004 e nei suoi allegati la fonte normativa di riferimento del quadro ordinamentale vigente;

-         l’azione dell’Amministrazione centrale è a integrazione della programmazione degli interventi formativi progettati dalle singole scuole, anche in collaborazione con Enti accreditati, Università, Associazioni professionali;

-         in ossequio con quanto previsto in Direttiva l’Amministrazione ha conferito all’INDIRE, che opera attraverso un proprio Comitato tecnico –scientifico , l’incarico di predisporre un ambiente di formazione, nel quale siano disponibili  gli strumenti e le opportunità scientificamente validati da mettere a disposizione delle singole scuole;

-         non si tratta, cioè, di mettere a disposizione “pacchetti” rigidi e blindati, ma offrire opportunità formative che tengano conto del dibattito culturale a livello nazionale e internazionale e si avvalgano  del contributo delle Associazioni professionali, disciplinari,delle Università, di esperti nazionali e internazionali, nonché del patrimonio documentario in possesso dell’Istituto nazionale di documentazione e responsabile dell’Unità italiana della rete Eurydice e della rete europea Schoolnet;

-         in analogia con i già sperimentati processi di innovazione si vogliono garantire ambienti di formazione aperti e flessibili, che consentano alle scuole di ricercare le modalità più funzionali al raggiungimento degli obiettivi specifici di apprendimento fissati dalla norma;

-         la comunicazione fornirà, infine, la tempistica di avvio delle attività di formazione (attualmente prevista per il 1° dicembre 2004), determinata in relazione ai modelli tecnico-organizzativi definiti dall’INDIRE di intesa con gli Uffici scolastici regionali.

 

L’Amministrazione, comunque, terrà conto degli esiti della negoziazione in corso in sede ARAN sull’articolo 43 del CCNL 2003 concernente funzioni e modalità organizzative connesse all’attuazione della riforma , di cui alla Legge n.53/2003.

In relazione a quanto esposto, a chiarimento della posizione assunta dall’Amministrazione

 

SI DA’ ATTO

 

che dal confronto è emersa la possibilità di accordo di massima sulla materia della formazione.

 

 

Per l’Amministrazione

F.to Cosentino

Per lo S.N.A.L.S.

F.to Ricciato”

 

Scadenze di: agosto 2022