Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 11-12.09.06 Conferenza dei Segretari Provinciali e Regionali le linee guida dell'intervento del Segretario Generale Vicario

11-12.09.06 Conferenza dei Segretari Provinciali e Regionali le linee guida dell'intervento del Segretario Generale Vicario

Argomenti trattati: Quadri Provinciali e Regionali,
Relazione della Conferenza dei Quadri Provinciali e Regionali che si è tenuta a Roma l'11 e il 12 settembre 2006. Intervento del Segretario Generale vicario

Conferenza dei Segretari Provinciali e Regionali: le linee guida dell’intervento del Segretario Generale Vicario

 

Si è svolta nei giorni 11 e 12 settembre, presso il Kirner, la prevista Conferenza dei Segretari Provinciali e Regionali dello SNALS-Confsal.

I lavori sono stati introdotti dal Segretario Generale vicario, prof. Marco Paolo Nigi, che ha affrontato i temi di maggior impegno per il sindacato in questo momento: precariato, rinnovi contrattuali, pensioni.

 

Precariato: ha confermato la continuazione della battaglia del sindacato per ottenere la copertura di tutti i posti liberi e vacanti, sia per il personale docente che per quello ATA. Ha confermato la nostra tesi che le immissioni in ruolo non comportano aggravio per lo Stato e che, nel contempo, rappresentano lo strumento per assicurare la tutela degli organici. Ha nuovamente evidenziato che il Ministro Fioroni condivide la nostra richiesta ma che, nei fatti, esprime una subalternità rispetto al Ministero dell’Economia che per lo SNALS-CONFSAL non è accettabile.

Chiediamo, ha concluso Nigi, al Ministro Fioroni maggiore coraggio e di prevedere le immissioni in ruolo di tutti i precari con la legge finanziaria per il 2007.

 

Contratti: La CONFSAL e lo SNALS hanno chiesto, con iniziative distinte, al Presidente del Consiglio, on. Prodi, di convocare immediatamente le parti sindacali per l’apertura del negoziato per il rinnovo dei contratti di tutto il pubblico impiego, ivi compreso il comparto scuola.

Nella nota di richiesta di incontro, il Segretario generale vicario ha chiesto l’impegno del Presidente del Consiglio per lo stanziamento, nella legge finanziaria per il 2007, di risorse finanziarie finalizzate alla retribuzione del maggior impegno derivante al personale della scuola dell’applicazione delle riforme, nonché quelle necessarie per un adeguamento effettivo delle retribuzioni all’inflazione reale.

Ha poi ricordato che il Presidente Prodi ha convocato le parti per il 26 settembre p.v..

 

Pensioni: è questa una delle materie più ricorrenti sulla stampa che potrebbe essere oggetto di riforma nell’ambito della finanziaria per il 2007. La notizia sta creando un clima di allarme tra il personale della scuola.

Lo SNALS-CONFSAL è impegnato, anche attraverso la Confederazione, a puntualizzare con i Ministri competenti i punti irrinunciabili di tutela per il personale. In particolare abbiamo avuto modo di precisare che il nostro sindacato dissente da qualsiasi ipotesi di fusione tra l’INPS e l’INPDAP, atteso che quest’ultimo non ha alcuna sofferenza di gestione ma risulta, al contrario, in attivo. Ha espresso comunque la convinzione che il Governo stia lavorando per scorporare il problema pensionistico dalla legge finanziaria per affidarlo ad un’apposita legge-delega. Comunque avremo il tempo per avanzare le nostre proposte e contrastare, anche ricorrendo a dure forme di lotta, ipotesi di riforma penalizzanti per i lavoratori e i pensionati.