Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Linee programmatiche per il rinnovo del CCNL 2004-08 della Formazione Professionale

Linee programmatiche per il rinnovo del CCNL 2004-08 della Formazione Professionale

In data 15 settembre 2004 lo Snals-Confsal ha inviato ai Presidenti di FORMA, CENFOP, CNOS-FAP e al Coordinatore della Conferenza delle Regioni per la Formazione Professionale il documento contenente la proposta per la Piattaforma contrattuale

Roma, 15 settembre 2004

Roma, 15 settembre 2004

 

 

Linee programmatiche

per il rinnovo del CCNL 2004/2008 della Formazione Professionale

 

 

 

 

1)               Nuove e più chiare relazioni e rispetto dei diritti sindacali fra Enti, Coordinamento degli Enti e tutti i Sindacati firmatari;

2)               definizione delle procedure di reclutamento, formazione e aggiornamento del personale, anche in riferimento alle professionalità e alle qualifiche presenti nel parallelo mondo dell'istruzione;

3)               necessità della revisione delle qualifiche, dei profili professionali e delle mansioni da inserire nel nuovo CCNL;

4)               assoluta necessità di un adeguamento economico di tutto il settore anche leggendo pari ruoli e funzioni nei vari contratti di lavoro di comparto europei;

5)               riordino dei rapporti di lavoro alla luce anche del D.Lgs. 276/2003 applicativo della legge 30/2003;

6)               riconsiderazione e conseguente rivalutazione giuridica ed economica del ruolo e della funzione dei docenti/formatori;

7)               attenta lettura dei decreti attuativi della legge 53/2003 e loro ricaduta nel rinnovamento della Formazione Professionale;

8)               nuova scrittura degli articoli che regolano gli assetti contrattuali nazionali. Revisione degli ambiti di contrattazione regionale ai fini di una maggiore chiarezza nelle competenza e attribuzioni del personale;

9)               semplificazione e revisione dei livelli retributivi e funzionali con revisione delle progressioni orizzontali, verticali e passaggio di livello;

10)           necessità imprenscindibile della presenza come attore del Coordinamento delle Regioni al tavolo della trattativa del nuovo CCNL, al fine di pervenire, nella salvaguardia delle specificità territoriali e nel rispetto delle diversità di comparto ad una nuova formulazione del D.M. 166/2001 che porti alla definizione di un quadro unitario di regole e norme comuni.

 

Sulla base di queste indicazioni si chiede l'avvio del confronto con le organizzazioni datoriali e con le altre OO.SS., possibilmente in un tavolo congiunto e unitario, esprimendo fin d'ora la possibilità di perseguire i seguenti obiettivi:

 

a.         rinnovo del contratto di lavoro per il periodo 2004/2008 con l'introduzione di una norma di salvaguardia di riapertura della contrattazione a seguito di modifiche nella Formazione Professionale prodotte dall'attuazione della legge 53/2003;

 

b.         accordo ponte di durata massima biennale in attesa della definizione dei rapporti Stato-Regioni e dei nuovi assetti riguardanti la Formazione Professionale;

 

c.         proroga del vigente CCNL con adeguamento retributivo.