Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Conferenza stampa - Intervista del Segretario Generale SNALS-Confsal, Elvira Serafini: "Risorse aggiuntive e rilancio della contrattazione"

Conferenza stampa - Intervista del Segretario Generale SNALS-Confsal, Elvira Serafini: "Risorse aggiuntive e rilancio della contrattazione"

10 novembre 2017 - La qualità della scuola passa attraverso la valorizzazione del lavoro e del prestigio professionale di tutti i suoi operatori che hanno assicurato la tenuta del sistema formativo, nonostante la frattura creata da una legge di riforma non condivisa che tanti conflitti ha causato nelle istituzioni scolastiche

Ieri, 9 novembre, lo Snals-Confsal in una conferenza stampa, presso l’Hotel Nazionale in Piazza Montecitorio, ha fatto il punto sul rinnovo del contratto del Comparto Istruzione e Ricerca, con riferimento alla legge di bilancio in fase di approvazione prima della riunione all’Aran, prevista per il pomeriggio, che apre il negoziato.   

Il Segretario generale dello Snals-Confsal, Elvira Serafini, ha illustrato le richieste che presenterà all’Aran in sede di trattativa del rinnovo contrattuale, sia per la parte normativa che per quella economica. 

“Diciamo chiaramente che le proposte del Governo sul piano economico non soddisfano le nostre aspettative - ha dichiarato -. Gli 85 euro medi lordi di aumento, dopo nove anni di vacanza contrattuale, sono insufficienti e non consentono neanche il recupero del potere d’acquisto falcidiato nell’ultimo decennio. Vogliamo, inoltre, la salvaguardia degli scatti di anzianità e il recupero dello scatto stipendiale dell’anno 2013. Chiediamo risorse aggiuntive che consentano aumenti adeguati e un rinnovo contrattuale dignitoso che rilanci il ruolo della contrattazione. La qualità della scuola passa attraverso la valorizzazione del lavoro e del prestigio professionale di tutti i suoi operatori che hanno assicurato la tenuta del sistema formativo, nonostante la frattura creata da una legge di riforma non condivisa, che tanti conflitti ha causato nelle istituzioni scolastiche. Non solo, quindi, un miglioramento economico, ma anche un revisione della parte normativa del contratto, eliminando anche conflittualità tra legge e contrattazione”.