Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Primo tavolo tecnico al MIUR per la Psicologia scolastica nella formazione

Primo tavolo tecnico al MIUR per la Psicologia scolastica nella formazione

La scuola del nostro Paese vive un momento di tensione, connotato da impegni diversificati e nuove responsabilità, dove gli ordinari strumenti di contrasto al disagio appaiono inefficaci.

 

Si è svolto oggi, 27 settembre alle ore 10, al MIUR, l'incontro di insediamento del tavolo tecnico per la Psicologia scolastica nella formazione, promosso dal Sottosegretario di Stato On.le Vito De Filippo.

Lo SNALS e le organizzazioni sindacali confederali hanno espresso l’apprezzamento per l'iniziativa del MIUR.

La scuola del nostro Paese vive infatti un momento di tensione, connotato da impegni diversificati e nuove responsabilità, dove gli ordinari strumenti di contrasto al disagio appaiono inefficaci.

La psicologia evolutiva applicata al contesto scolastico potrebbe accompagnare il personale della scuola in rinnovati percorsi di cultura del benessere. Non meno importante appare una riqualificazione degli sbocchi professionali degli psicologi attraverso il potenziamento delle competenze attese al termine dei relativi percorsi universitari e di tirocinio post lauream.

Altrettanto importante è la previsione di una formazione universitaria specifica del personale docente interessato ad assumere ruoli di supporto alle attività di contrasto al disagio.

Lo SNALS ha posto in luce l'esigenza di individuare figure di riferimento, opportunamente formate che, all'interno delle scuole, possano svolgere una funzione importante per il raccordo tra le esigenze scientifiche della psicologia ed i bisogni delle scuole autonome. I progetti di introduzione della psicologa nel sistema formativo del nostro paese non possono prescindere dall'autonomia scolastica e devono essere integrati nei piani dell'offerta formativa delle istituzioni scolastiche. La scuola autonoma ci sembra il luogo istituzionale più adeguato per rendere concretamente percorribili i percorsi di contrasto al disagio ed alla dispersione scolastica.

Occorre, quindi, potenziare l'organico dell'autonomia per mettere a disposizione della scuole risorse professionali opportunamente selezionate a svolgere delicate funzioni nei percorsi di crescita della persona.

Il Sottosegretario, al termine dell’incontro, ha auspicato la costituzione di due gruppi di lavoro, uno dedicato alla formazione universitaria degli psicologi e l'altro dedicato alle azioni di supporto alle scuole autonome nel contrasto al disagio ed alla dispersione.

Vi terremo aggiornati costantemente sugli sviluppi dei lavori del tavolo tecnico che è stato aggiornato al 10 ottobre.

Seguirà, a breve, la pubblicazione di un primo documento elaborato dallo SNALS sul tema della psicologia nelle scuole.