Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 15-09-2017 N. 1502 - DECRETO DIRETTORIALE

15-09-2017 N. 1502 - DECRETO DIRETTORIALE

Misure di semplificazione in materia gestione amministrativo-contabile delle scuole – Bando

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie

 

 

Prot. 1502   15-09-2017

 

 

Premessa e quadro di riferimento

 

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Dipartimento per la Programmazione, la Gestione delle Risorse Umane e Finanziarie e Strumentali, Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie, intende avviare un progetto riguardante la semplificazione degli adempimenti delle segreterie scolastiche, in coerenza con quanto previsto dall’art. 35 del Decreto Ministeriale 1° settembre 2016, n. 663, recante “Criteri e parametri per l’assegnazione diretta alle istituzioni scolastiche nonché per la determinazione delle misure nazionali relative la missione Istruzione Scolastica, a valere sul Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche”.

 

In considerazione di quanto sopra, il presente bando è finalizzato all’individuazione di una istituzione scolastica ed educativa statale, o di una rete di scuole, che supporti la Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie, nello svolgimento di attività volte a semplificare e ad uniformare le modalità e gli strumenti legati alla gestione amministrativo contabile delle scuole, con particolare attenzione ai processi di programmazione, registrazione contabile e consuntivazione, anche in considerazione della revisione, attualmente in corso, del D.I. 1° febbraio 2001, n. 44 (1).

 

Il progetto riguarderà:

•        la definizione e la descrizione dei processi operativi di programmazione, registrazione contabile e consuntivazione;

•        il disegno dei modelli di bilancio, con particolare riferimento alla possibilità di evolvere il Piano dei Conti e la scheda illustrativa finanziaria in funzione delle specifiche esigenze informative ed operative manifestate dalle Scuole;

•        il disegno di un cruscotto che consenta alle scuole di monitorare e verificare l’andamento complessivo della gestione contabile;

•        la descrizione dei requisiti per l'adeguamento degli attuali applicativi gestionali.

 

 

__________________

(1)      D.I. 1° febbraio 2001, n. 44, recante “Regolamento concernente le «Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche»”, attualmente in corso di revisione, come disposto dall’articolo 1, comma 143 della Legge 13 luglio 2015, n. 107, recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”.

 

 

IL DIRETTORE GENERALE

 

VISTA la Legge 31 dicembre 2009, n. 196, concernente “Legge di contabilità e finanza pubblica”;

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 febbraio 2014, n. 98, con il quale è stato emanato il “Regolamento di organizzazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca”;

VISTO il Decreto Ministeriale 26 settembre 2014, n. 753, recante “Individuazione degli uffici di livello dirigenziale non generale dell’Amministrazione centrale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca”;

VISTO l’articolo 21 della Legge 15 marzo 1997, n. 59 e, in particolare, i commi 1, 5 e 14;

VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, recante “Norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche”;

VISTO il Decreto del Ministro della Pubblica Istruzione di concerto con il Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica 1 febbraio 2001, n. 44, avente per oggetto “Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche”;

VISTA la Legge 13 luglio 2015, n. 107, recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”;

VISTO il Decreto Ministeriale 1° settembre 2016, n. 663, recante “Criteri e parametri per l’assegnazione diretta alle istituzioni scolastiche nonché per la determinazione delle misure nazionali relative la missione Istruzione Scolastica, a valere sul Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche”, ed in particolare l’articolo 35, comma 1, che destina la somma di euro 750.000,00 ad interventi aventi ad oggetto la “[…] realizzazione di un sistema informatizzato in relazione alla semplificazione e digitalizzazione dei processi amministrativo-contabili a carico delle segreterie amministrative delle istituzioni scolastiche, in vista dell'attuazione del nuovo regolamento di contabilità scolastica previsto dalla legge n. 107 del 2015 […]”;

VISTO altresì il comma 2 dell’articolo 35 del D.M. 663/2016, ove si dispone che la Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie, d'intesa con la Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica, con decreto del Direttore generale, provvede a: “a. definire con apposito decreto direttoriale le finalità attese dalla progettualità; b. acquisire, nel rispetto del principio di trasparenza e previo avviso pubblico, le candidature di istituzioni scolastiche ed educative statali o loro reti, organizzate territorialmente”;

VISTO inoltre il comma 3 del succitato articolo 35, che disciplina la nomina e la composizione della commissione che valuterà le candidature delle istituzioni scolastiche;

RITENUTO di dover adottare un proprio decreto per definire le finalità del progetto e per l’acquisizione delle candidature delle istituzioni scolastiche ed educative statali (o delle loro reti) interessate a progettare e realizzare gli interventi in oggetto, ai sensi di quanto di seguito previsto.

 

DECRETA

 

Art 1

(Finalità)

 

Il presente bando, ai sensi dell’art. 35 (“Semplificazione adempimenti delle segreterie scolastiche”), del Decreto Ministeriale 1° settembre 2016, n. 663, recante “Criteri e parametri per l’assegnazione diretta alle istituzioni scolastiche nonché per la determinazione delle misure nazionali relative la missione Istruzione Scolastica, a valere sul Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche”, è finalizzato a selezionare un’istituzione scolastica ed educativa statale, o una rete di scuole, costituita o costituenda, che collabori con la Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie nella definizione di misure di semplificazione in materia di gestione amministrativo contabile delle scuole, con particolare attenzione ai processi di programmazione, registrazione contabile e consuntivazione, anche in considerazione della revisione, attualmente in corso, del D.I. 1° febbraio 2001, n. 44.

 

 

Art 2

(Destinatari del bando)

 

Il bando è rivolto alle istituzioni scolastiche ed educative statali, di ogni ordine e grado d’istruzione, o loro reti, costituite o costituende, organizzate territorialmente e coordinate da una scuola capofila individuata all’interno della rete stessa.

Si precisa che nel caso di partecipazione da parte di una rete di scuole, l’istituzione capofila dovrà indicare, in sede di presentazione della proposta progettuale, i codici meccanografici delle scuole aderenti o che aderiranno alla rete.

Non potranno presentare candidatura (né singolarmente né riunite in una rete di scuole) le istituzioni scolastiche ed educative statali che, in sede di approvazione dei bilanci consuntivi degli ultimi tre anni (2014-2015-2016), siano state destinatarie di rilievi da parte dei Revisori dei conti.

 

 

Art 3

(Obiettivi del Progetto)

 

L’istituzione scolastica, o rete di scuole selezionata, dovrà collaborare con la Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie per:

a) la definizione e la descrizione dei processi operativi di programmazione, registrazione contabile e consuntivazione, con l’obiettivo di individuare dei possibili elementi di semplificazione degli adempimenti e delle attività in capo alle scuole;

b) il disegno dei modelli di bilancio, con particolare riferimento alla possibilità di evolvere il Piano dei Conti e la scheda illustrativa finanziaria in funzione delle specifiche esigenze informative ed operative manifestate dalle Scuole e con l’obiettivo di ottimizzare e migliorare le modalità di rappresentazione della gestione amministrativa scolastica;

c) il disegno di un cruscotto che consenta alle scuole di monitorare e verificare l’andamento complessivo della gestione contabile e che possa rappresentare un valido supporto per la gestione complessiva della scuola;

d) la descrizione dei requisiti per l'adeguamento, in funzione di quanto definito ai punti precedenti, degli attuali applicativi gestionali.

 

Art 4

(Obblighi di collaborazione)

 

L’istituzione scolastica, o la rete di scuole, selezionata si impegna a svolgere tutte le attività progettuali previste in coordinamento con la Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie.

 

 

Art 5

(Requisiti di ammissibilità e modalità di presentazione delle candidature)

 

Sono ammesse le candidature di istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado d’istruzione, o reti di scuole, costituite o costituende, ai sensi di quanto previsto dal precedente art. 2.

Le candidature dovranno essere tramesse al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca entro e non oltre le ore 12.00 del 29 settembre 2017, esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo dgruf@postacert.istruzione.it e dovranno riportare nell’oggetto la seguente dicitura: “Proposta progettuale per attività di semplificazione in materia di gestione amministrativo contabile”.

Si precisa che, in caso di partecipazione di una rete, la scuola capofila, in sede di presentazione della proposta progettuale, dovrà indicare i codici meccanografici delle scuole aderenti o che aderiranno alla rete.

I Candidati dovranno trasmettere una proposta progettuale che non superi complessivamente le 20 pagine e che contenga:

1. la presentazione dell’istituzione scolastica o della rete di scuole;

2. la descrizione delle specifiche esperienze pregresse nella realizzazione di progetti aventi ad oggetto tematiche amministrativo-contabili;

3. la descrizione delle modalità di realizzazione delle attività, descrivendo, per ogni punto riportato all’articolo 3 del presente avviso, a titolo esemplificativo, specifici interventi di miglioramento e semplificazione sia dei processi di lavoro che degli strumenti utilizzati adoperati nella gestione finanziario-contabile;

4. la descrizione dell’organizzazione complessiva del progetto, del relativo coordinamento e del piano di lavoro di massima proposto, in coerenza con quanto previsto nel presente bando;

5. le eventuali proposte migliorative rispetto agli obiettivi elencati all’articolo 3 del presente bando.

Si richiede inoltre di allegare una dichiarazione con la quale si attesti l’assenza di rilievi da parte dei Revisori dei conti nell’approvazione dei bilanci consuntivi degli ultimi tre anni (2014-2015-2016).

In caso di candidatura da parte di una rete di scuole, la documentazione di cui al periodo precedente dovrà essere presentata per ciascuna delle istituzioni scolastiche aderenti o che aderiranno alla rete.

 

 

Art. 6

(Modalità di valutazione delle candidature)

 

Le candidature, ai sensi dell’articolo 35, comma 3, del Decreto Ministeriale 1° settembre 2016, n. 663, saranno valutate da un’apposita commissione nominata dal Direttore Generale per le Risorse Umane e Finanziarie e composta da personale dipendente in servizio presso il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, dotato di specifica professionalità.

La commissione formerà una graduatoria, in ragione dei criteri di valutazione di seguito stabiliti, attribuendo un punteggio nel limite massimo di 100 punti.

 

 

Criterio di

valutazione

 

 

Sub-criterio

 

Punteggio

massimo

parziale

 

Punteggio

massimo

totale

 

Qualità della proposta rispetto alle specifiche del Progetto

 

50

 

Qualità e completezza della proposta, con riferimento alle attività di cui all’art. 3 del presente bando

 

25

 

 

Adeguatezza e aderenza della proposta con le finalità indicate nel presente bando e con lo specifico contesto in cui si inseriscono le attività di cui al Progetto

25

 

 

Organizzazione e coordinamento del servizio

 

30

 

Piano di lavoro di massima per l’espletamento di tutte le attività previste nel bando

15

 

Valutazione dell’adeguatezza e completezza della soluzione organizzativa proposta per l’erogazione del servizio e degli strumenti utilizzati per il coordinamento del Progetto

15

 

 

Esperienza nella gestione di progetti aventi ad oggetto tematiche amministrativo-contabili

 

(indicare al massimo 4 esperienze: per ogni esperienza sarà attribuito un massimo di 2,5 punti)

 

 

10

Proposte migliorative e/o integrative volte ad accrescere la qualità del Progetto

 

 

10

 

Totale punteggio massimo attribuibile

 

100

 

 

 

Art 7

(Risorse finanziarie programmate)

 

L’entità delle risorse destinate al presente bando, a valere su quelle previste ai sensi dell’art. 35, comma 1, del Decreto Ministeriale 1 settembre 2016, n. 663, è pari a € 500.000,00.

 

 

Art 8

(Modalità di finanziamento e di rendicontazione)

 

Il finanziamento e la rendicontazione del Progetto saranno gestiti come di seguito riportato:

•        la Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie assegna l’intero importo previsto all’art. 7 del presente bando all’istituzione scolastica (o alla scuola capofila di rete) selezionata ed eroga, a titolo di acconto, il 50% dell’importo ai sensi dell’articolo 37, del Decreto Ministeriale 1 settembre 2016, n. 663;

•        l’istituzione scolastica, o la scuola capofila di rete, predispone ed invia un rendiconto relativo ai titoli di spesa liquidati ed agli impegni assunti, opportunamente vistato dal/i Revisore/i dei Conti e contenente la seguente dicitura: “Si attesta la regolarità amministrativo-contabile relativamente ai titoli di spesa e alle procedure adottate con riferimento a quanto oggetto di rendiconto del presente documento. Le attività liquidate devono essere ricomprese tra quelle previste dal progetto commissionato”;

•        la Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie provvede alla verifica della suddetta rendicontazione ed eroga il saldo dovuto.

 

 

Art. 9

(Costi ammissibili)

 

Sono ritenuti ammissibili i costi riconducibili a:

•        progettazione, funzionamento progettuale, coordinamento, monitoraggio, conduzione del servizio, servizi specialistici e professionali specifici per il Progetto

•        attrezzature, materiali, hardware e software, forniture, beni di consumo

•        segreteria e gestione amministrativa, spese per viaggi, vitto, alloggio

 

Si evidenzia infine che l’aggiudicataria del presente bando potrà avvalersi della facoltà di aderire a contratti attualmente in essere, stipulati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, aventi ad oggetto, inter alia, servizi di sviluppo e gestione del sistema informativo, nonché di supporto alla governance e ai procedimenti amministrativi.

 

 

Art 10

(Pubblicazione)

 

Il presente bando è pubblicato sul sito internet del Ministero, www.istruzione.it.

 

Il Direttore generale

Jacopo Greco