Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 27-07-2017 N. 20453 - NOTA MIUR

27-07-2017 N. 20453 - NOTA MIUR

Procedure di avvio dell'anno scolastico 2016/2017 - assegnazione del personale docente di ruolo.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Direzione generale per il personale scolastico

 

Prot. 20453 – 27-07-2016

 

Direttori Generali degli Uffici

Scolastici Regionali

LORO SEDI

 

E,p.c.

 

Capo Dipartimento per il

sistema educativo di istruzione e

formazione

 

Capo Dipartimento per la

Programmazione e la Gestione

delle Risorse Umane,

Finanziarie e Strumentali

 

 

 

OGGETTO: Procedure di avvio dell’anno scolastico 2016/2017 – assegnazione del personale docente di ruolo.

 

 

Con la presente nota si intende condividere con le SS.LL. la tempistica delle operazioni di cui all’oggetto, rinviando ad una successiva nota, che sarà diramata non appena pervenuta la prescritta autorizzazione ad assumere, le indicazioni relative alla fase delle immissioni in ruolo.

Con le indicazioni del Capo Dipartimento del 22 luglio u.s. è stata definita la tempistica finalizzata alle individuazioni per competenze da parte dei Dirigenti scolastici, in attuazione di quanto previsto dai commi 79-82 della legge 107/15.

Secondo la richiamata tempistica, che ha dovuto tener conto delle rispettive date di pubblicazione dei trasferimenti per infanzia, primaria, I grado e II grado, i docenti presentano il proprio curriculum, rispettivamente, dal 29 luglio 2016 al 4 agosto 2016, dal 6 agosto 2016 al 9 agosto 2016 e dal 16 agosto 2016 al 19 agosto 2016, attraverso l’apposita funzione di Istanze On Line, indicando, nella medesima funzione, la scuola di partenza necessaria per le successive operazioni informatizzate di competenza dell’USR, qualora il docente non risulti destinatario di proposta di incarico da parte di nessuna delle scuole.

Si descrive, pertanto, la tempistica delle operazioni di competenza delle SS.LL per ciascun ordine di scuola.

 

Scuola dell’infanzia e scuola primaria

 

I Dirigenti scolastici pubblicano i previsti avvisi sui siti delle proprie scuole a partire dal 29 luglio p.v., dandone la massima evidenza.

Pertanto, le SS.LL., per il tramite degli uffici territorialmente competenti, entro il secondo giorno successivo alla pubblicazione dei movimenti, provvederanno all’individuazione delle scuole da assegnare ai docenti trasferiti sugli ambiti ai sensi delle precedenze previste dall’art 13 punto III e, limitatamente alle precedenze utili per i movimenti interprovinciali, punto V del CCNI relativo alla mobilità, nonché delle preferenze previste dall’art 9 comma 3 dell’O.M. 241/16, dandone immediata comunicazione alle scuole interessate.

I Dirigenti scolastici avranno cura di verificare, prima della pubblicazione dell’avviso, la effettiva disponibilità esclusivamente dei posti vacanti e disponibili sull’organico dell’autonomia, confrontando la disponibilità organica della scuola, presente nel sistema informatico di gestione del personale (SIDI), con l’esito dei trasferimenti su sede previsti dalle fasi B1 e B2 della mobilità interprovinciale pubblicati sul sito degli Uffici Scolastici.

L’avviso indicherà, separatamente, i posti di sostegno, destinati esclusivamente al personale trasferito per tale tipologia.

Successivamente i Dirigenti scolastici esamineranno i curricula pervenuti, formuleranno la proposta di incarico e, ricevuta l’accettazione, inseriranno la conferma di incarico, improrogabilmente, entro il 18 agosto p.v. attraverso l’apposita funzione che sarà messa a disposizione tramite il portale ‘individuazioni per competenze’.

Immediatamente dopo, le SS.LL, tramite la medesima funzione, provvederanno ad assegnare i docenti che non abbiano ricevuto o accettato proposte di incarico, alle sedi rimanenti. Tale assegnazione avverrà in ordine di punteggio di trasferimento su ambito e partendo dalla scuola precedentemente indicata, come detto in premessa, nell’apposita funzione, dal docente.

Nelle more di tale assegnazione di sede ai docenti trasferiti su ambito, che dovrà concludersi entro il 22 agosto p.v., inizieranno le consuete operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria intra provinciale, cui seguiranno le immissioni in ruolo mediante l’assegnazione dei docenti assunti a tempo indeterminato per l’a.s 2016/17 agli ambiti territoriali. Seguiranno le assegnazioni provvisorie interprovinciali.

 

Scuola secondaria di I grado

 

I Dirigenti scolastici pubblicano i previsti avvisi sui siti delle proprie scuole a partire dal 6 agosto p.v., dandone la massima evidenza.

Pertanto, le SS.LL., per il tramite degli uffici territorialmente competenti, attraverso la funzione che sarà resa disponibile a partire dal 1 agosto p.v., entro il secondo giorno successivo alla pubblicazione dei movimenti, provvederanno all’individuazione delle scuole da assegnare ai docenti trasferiti sugli ambiti ai sensi delle precedenze previste dall’art 13 punto III e, limitatamente alle precedenze utili per i movimenti interprovinciali, punto V del CCNI relativo alla mobilità, nonché delle preferenze previste dall’art 9 comma 3 dell’O.M. 241/16, dandone immediata comunicazione alle scuole interessate.

I Dirigenti scolastici avranno cura di verificare, prima della pubblicazione dell’avviso, la effettiva disponibilità esclusivamente dei posti vacanti e disponibili sull’organico dell’autonomia, confrontando la disponibilità organica della scuola, presente nel sistema informatico di gestione del persone (SIDI), con l’esito dei trasferimenti su sede previsti dalle fasi B1 e B2 della mobilità interprovinciale pubblicati sul sito degli Uffici Scolastici.

L’avviso indicherà, separatamente, i posti di sostegno, destinati esclusivamente al personale trasferito per tale tipologia e, nel caso di cattedre orario esterne di competenza di quell’istituzione scolastica, secondo l’attribuzione presente a SIDI, la relativa articolazione.

Successivamente i Dirigenti scolastici esamineranno i curricula pervenuti e formuleranno la proposta di incarico e, ricevuta l’accettazione, inseriranno la conferma di incarico, improrogabilmente, entro il 18 agosto p.v. attraverso l’apposita funzione che sarà messa a disposizione tramite il portale ‘individuazione per competenze’.

Immediatamente dopo, le SS.LL, tramite la medesima funzione, provvederanno ad assegnare i docenti che non abbiano ricevuto o accettato proposte di incarico, alle sedi rimanenti. Tale assegnazione avverrà in ordine di punteggio di trasferimento su ambito e partendo dalla scuola precedentemente indicata, come detto in premessa, nell’apposita funzione, dal docente Nelle more di tale assegnazione di sede ai docenti trasferiti su ambito, che dovrà concludersi entro il 22 agosto p.v., inizieranno le consuete operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria intra provinciale, cui seguiranno le immissioni in ruolo mediante l’assegnazione dei docenti assunti a tempo indeterminato per l’a.s 2016/17 agli ambiti territoriali.

Seguiranno le assegnazioni provvisorie interprovinciali.

 

Scuola Secondaria di II grado

 

I Dirigenti scolastici pubblicano i previsti avvisi sui siti delle proprie scuole a partire dal 18 agosto p.v., dandone la massima evidenza.

Pertanto, le SS.LL., per il tramite degli uffici territorialmente competenti, attraverso la funzione che sarà resa disponibile a partire dal 1 agosto p.v., entro il secondo giorno successivo alla pubblicazione dei movimenti, e, comunque, non oltre il 17 agosto 2016, provvederanno all’individuazione delle scuole da assegnare ai docenti trasferiti sugli ambiti ai sensi delle precedenze previste dall’art 13 punto III e, limitatamente alle precedenze utili per i movimenti interprovinciali, punto V del CCNI relativo alla mobilità, nonché delle preferenze previste dall’art 9 comma 3 dell’O.M. 241/16 dandone immediata comunicazione alle scuole interessate.

I Dirigenti scolastici avranno cura di verificare, prima della pubblicazione dell’avviso, la effettiva disponibilità esclusivamente dei posti vacanti e disponibili sull’organico dell’autonomia confrontando la disponibilità organica della scuola, presente nel sistema informatico di gestione del personale SIDI con l’esito dei trasferimenti su sede previsti dalle fasi B1 e B2 della mobilità interprovinciale pubblicati sul sito degli Uffici Scolastici.

L’avviso indicherà, separatamente, i posti di sostegno, destinati esclusivamente al personale trasferito per tale tipologia e, nel caso di cattedre orario esterne di competenza di quell’istituzione scolastica secondo l’attribuzione presente a SIDI, la relativa articolazione.

Successivamente i Dirigenti scolastici esamineranno i curricula pervenuti, formuleranno la proposta di incarico e, ricevuta l’accettazione, inseriranno la conferma di incarico, improrogabilmente, entro il 26 agosto p.v. attraverso l’apposita funzione che sarà messa a disposizione tramite il portale ‘individuazione per competenze”

Immediatamente dopo, le SS.LL, tramite la medesima funzione, provvederanno ad assegnare i docenti che non abbiano ricevuto o accettato proposte di incarico, alle sedi rimanenti. Tale assegnazione avverrà in ordine di punteggio di trasferimento su ambito e partendo dalla scuola precedentemente indicata, come detto in premessa, nell’apposita funzione, dal docente.

Nelle more di tale assegnazione di sede ai docenti trasferiti su ambito, che dovrà concludersi entro il 31 agosto p.v., inizieranno le consuete operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria intra provinciale, cui seguiranno le immissioni in ruolo mediante l’assegnazione dei docenti assunti a tempo indeterminato per l’a.s. 2016/17 agli ambiti territoriali.

Seguiranno le assegnazioni provvisorie interprovinciali.

 

Infine, si rappresenta che l’assegnazione provvisoria da fuori provincia potrà essere effettuata dagli Uffici Scolastici solo dopo che verrà riassorbito l’eventuale esubero presente, anche su altre classi di concorso secondo quanto previsto dall'art.14, comma 17, del D.L.95/2012 come convertito dalla legge 135/12.

Si coglie, altresì, l’occasione per ricordare che, non esistendo alcuna differenza all’interno dell’organico dell’autonomia tra posti cattedra/posti comuni, la disponibilità di ciascuna scuola e di ciascun ambito deve essere indicata con un numero complessivo.

Si prega di dare la massima diffusione alla presente nota e si ringrazia per la consueta preziosa collaborazione.

 

IL DIRETTORE GENERALE

Maria Maddalena Novelli