Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 13-04-2015 - CCNI MIUR/OOSS

13-04-2015 - CCNI MIUR/OOSS

Criteri e parametri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio educativo, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica a.s. 2014/2015

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo d’istruzione e formazione

Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

 

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO NAZIONALE SUI CRITERI E PARAMETRI DI ATTRIBUZIONE DELLE RISORSE PER LE SCUOLE COLLOCATE IN AREE A RISCHIO EDUCATIVO, CON FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO E CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA PER L'ANNO 2014/2015

 

L'anno 2015, il giorno 13 del mese di aprile, alle ore 12,30, presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (di seguito indicato come M.I.U.R.), tra la delegazione di parte pubblica, costituita ai sensi del D.M. n. 24 del 10.03.2010 e la delegazione sindacale composta ai sensi dell'articolo 7 del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 2006/2009, si stipula il contratto collettivo integrativo nazionale sull'utilizzo delle risorse finanziarie per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica, di cui all'articolo 9 del succitato C.C.N.L.

PREMESSO CHE:

-      l'articolo 4, comma 2, lettera d), del C.C.N.L. 2006/2009 demanda alla contrattazione collettiva integrativa nazionale l' individuazione dei criteri e parametri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio educativo, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica;

-      le misure specifiche da adottare coinvolgono tutti i livelli territoriali e sono disciplinate attraverso successivi livelli di contrattazione integrativa regionale;

-      non è stata definita l'apposita sequenza contrattuale prevista dall'articolo 90, comma 6, del C.C.N.L. 2006/2009;

-      i CCNL 13 marzo 2013 e 7 agosto 2014 hanno ridotto le disponibilità per i progetti di cui all’art. 9 già citato;

-      il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto scuola è al momento sospeso e rimangono vigenti le indicazioni riportate nel Contratto Nazionale di Lavoro 2006/2009;

RITENUTO

di dare attuazione all'art. 2 comma 2 del citato CCNL 7 agosto 2014, individuando le disponibilità per l' a.s. 2014/2015 per i progetti di cui trattasi, nell'importo complessivo di euro 18.458.933,00, fatti salvi ed impregiudicati gli accordi da definirsi nel prossimo CCNL,

LE PARTI CONCORDANO

- di determinare le risorse finanziarie a disposizione per l'anno scolastico 2012/2013 - esercizio finanziario 2012 - per le scuole collocate nelle aree a rischio educativo, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica, nella somma complessiva pari a €.53.195.060,00;

- di ripartire la predetta somma a livello regionale, rispettando la medesima distribuzione dello scorso anno, come da allegata tabella, che costituisce parte integrante del presente contratto collettivo integrativo nazionale.

 

PER L'AMMINISTRAZIONE

PER LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

dr. Jacopo GRECO
Direttore generale per risorse umane e finanziarie

FLC CGIL firmato

 

CISL Scuola firmato

 

UIL Scuola firmato

 

SNALS CONFSAL firmato

 

GILDA UNAMS firmato

 

 

ALLEGATO AL CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO NAZIONALE DI CUI ALL'ARTICOLO 4, COMMA 2, LETTERA D DEL CCNL 2006/2009

 

COMPARTO SCUOLA
Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica

 

A.S. 2014/2015
A.F. 2014

 

UU.SS.RR.

PERCENTUALE

IMPORTO IN EURO

ABRUZZO

2,29%

422.709,57

BASILICATA

1,85%

341.490,26

CALABRIA

5,79%

1.068.772,22

CAMPANIA

16,49%

3.043.878,06

EMILIA ROMAGNA

5,71%

1.054.005,07

FRIULI VENEZIA GIULIA

1,43%

263.962,74

LAZIO

6,11%

1.127.840,81

LIGURIA

1,84%

339.644,37

LOMBARDIA

11,89%

2.194.767,13

MARCHE

2,41%

444.860,29

MOLISE

0,65%

119.983,06

PIEMONTE

5,03%

928.484,33

PUGLIA

9,98%

1.842.201,51

SARDEGNA

3,46%

638.679,08

SICILIA

13,55%

2.501.185,42

TOSCANA

4,08%

753.124,47

UMBRIA

1,37%

252.887,38

VENETO

6,07%

1.120.457,23

 

TOTALE EURO

18.458.933,00

 

 

 

Allegati PDF
Visualizza PDF