Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > "Lo Snals dagli anni ottanta al 2001. La Lista n. 1 come fattore di cambiamento"

"Lo Snals dagli anni ottanta al 2001. La Lista n. 1 come fattore di cambiamento"

Presentazione del libro di Andrea Famiglietti

Presentazione del volume - Lo Snals dagli anni Ottanta al 2001. La “Lista n. 1” come fattore di cambiamento - - di Andrea Famiglietti

Il libro richiamato in oggetto rappresenta un considerevole impegno di analisi, da parte dell’autore, di osservazioni e prospettive della storia sindacale dello Snals, incastonata nelle alterne vicende della politica scolastica italiana relativa ad un arco temporale di circa vent’anni: dall’inizio degli anni ottanta al 2001.

Il volume è suddiviso in quattro capitoli:

I Capitolo) lo Snals degli anni ottanta. Viene evidenziato, in questo capitolo, il contesto storico relativo alla scolarizzazione di massa, alla legislazione delegata ed all’esperienza della partecipazione democratica, ricostruito come sfondo sul quale si sviluppano le vicende contrattuali degli anni ottanta, i rapporti tra lo Snals e il mondo della politica di quegli anni, il carisma di Gallotta e l’esordio di Marco Paolo Nigi a livello nazionale, dalla ribalta del quinto Congresso nazionale dello Snals, nel 1988.

II Capitolo) la “lista n. 1” come fattore di cambiamento rispetto al progetto originario dello Snals, ormai in netto ritardo, specialmente nell’ultimo decennio del ‘900, a fronte delle esigenze della scuola e dei suoi operatori. In questa sezione emergono le linee politico-culturali del movimento che faceva capo a Marco Paolo Nigi, le diverse problematiche relative alla complessa tematica scolastica, le nuove prospettive delineate dalle proposte di quella nuova aggregazione interna che, fin dai primi anni novanta, si propose come concreta e credibile alternativa al potere esercitato da Gallotta per tanti anni, come unico sbocco possibile per la sopravvivenza dello Snals di fronte alle sfide che maturavano nella società italiana e nel nuovo orizzonte europeo nei quali doveva collocarsi e confrontarsi il sistema scolastico nazionale.

III Capitolo) È un capitolo denso nel quale, attraverso una minuziosa e documentata ricostruzione dei contrasti fra maggioranza e opposizione, si ripercorrono gli anni della costituzione delle aggregazioni interne e delle relazioni fra i vari gruppi, della nuova alleanza fra Marco Paolo Nigi e Gallotta, solennemente sancita dalla partecipazione al Congresso nazionale dello Snals del 1995, con una lista unica. In quegli anni lo Snals, il più rappresentativo sindacato della scuola, era chiamato a misurarsi con le riforme scolastiche, quelle attese e quelle realizzate, e con la prima configurazione giuridica dell’autonomia, suo obiettivo storico.

IV Capitolo) l’ultimo capitolo è riservato alla puntuale cronologia degli avvenimenti più rilevanti, interni ed esterni, che segnalano il declino dello Snals ed il corso finale della parabola discendente di Gallotta, dopo ventuno anni alla guida della Segreteria generale dello Snals.

Il Consiglio nazionale di Fiuggi del gennaio 2001 costituisce il crocevia della storia dello Snals, rappresenta il passaggio da una stagione culturale, sindacale ed umana vissuta tra successi e sconfitte e la nuova stagione del risveglio, aperta alla speranza della ricostruzione democratica ed al rilancio della qualità della vita e delle relazioni interne del più importante sindacato della scuola italiana, sulla base di un rinnovato entusiasmo e di una ritrovata consapevolezza. A giudizio dello scrivente il volume potrebbe costituire un importante strumento di consultazione dei dirigenti sindacali, dei terminali associativi e dei delegati scuola, un loro utile punto di riferimento per la conoscenza e l’approfondimento della storia dello Snals nonché per l’acquisizione di una più ampia visione complessiva delle strategie del sindacato.

 

Per informazioni e prenotazione è possibile contattare le sedi Snals  

oppure presso la Coop. Società Cultura e Lavoro Viale di Trastevere, 60 - 00153 roma
tel. 06 5816496 • Fax 06 5800370 e-mail: scl_info@yahoo.it